"Ci sono crimini peggiori del bruciare libri. Uno di questi è non leggerli" J.Brodsky

Recensione: “Racconti di cinema”

Recensione di Silvia Signaroldi.

Racconti di cinema
A cura di Emiliano Morreale e di Mariapaola Pierini
Einaudi ed.

einaudiImpegnativo per il livello narrativo in cui i racconti si collocano tutti, frutto di una scelta, come spiegano i curatori, molto ampia ma assai precisa.
Alcuni autori sono stati per me una scoperta, e anche certe sfaccettature dell’ambiente cinematografico.
I racconti spaziano dal fascino della sala, che sia al buio o all’aperto, alla tenerezza di Truman Capote verso una dolce Marilyn, e poi verso il destino dell’attore visto da un surreale Bontempelli, con la simpatia del duo Sordi/Soldati, l’idolatria malata descritta da Cortázar, l’inquietante profetica di Flaiano, il cinismo dello snuff-movie di Apollinaire, la malizia pacchiana della Nonoche di Irene Némirovsky, fino alla dolce malinconia di Starnone.
Il ritmo è sempre alto, e non ci si annoia certo con questi compagni di avventura, alla continua scoperta dei mille volti di una vera e propria passione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...