Consigliato: “Il guardiano notturno”

La Libreria FAhrenheit 451 consiglia: "Il guardiano notturno" di Louise Erdrich (Feltrinelli) La vita, la fiera identità culturale, gli amori e le lotte sociali di una piccola comunità di indiani nella riserva della Turtle Mountain, Nord Dakota, a metà degli anni cinquanta, minacciata da un disegno di legge che vorrebbe smantellare le riserve, in quello... Continue Reading →

Consigliato: “Oliva Denaro”

La Libreria Fahrenheit 451 consiglia: "Oliva Denaro" di Viola Ardone (Einaudi) «Io non lo so se sono favorevole al matrimonio. Per questo in strada vado sempre di corsa: il respiro dei maschi è come il soffio di un mantice che ha mani e può arrivare a toccare le carni». Dopo lo straordinario successo de Il... Continue Reading →

Consigliato: “I baci”

La Libreria Fahrenheit 451 consiglia: "I baci" di Manuel Vilas (Guanda) Una storia d’amore intensa, improvvisa e travolgente è quella che esplode tra Salvador e Montserrat. Lui è un professore cinquantottenne che ha ottenuto il pensionamento anticipato perché in classe era assalito da inspiegabili attacchi di mutismo, lei la ­seducente quarantacinquenne che gestisce l’unico spaccio... Continue Reading →

Consigliato: “Mastro Geppetto”

La Libreria Fahrenheit 451 consiglia: "Mastro Geppetto" di Fabio Stassi (Sellerio) Un padre alla ricerca del figlio. Un falegname e il suo burattino. Un piccolo gioiello di creatività e ispirazione letteraria. Se le avventure di Geppetto, il creatore di Pinocchio, fossero del tutto diverse da come le conosciamo? Se accanto alle peripezie del burattino che... Continue Reading →

Consigliato: “I fratelli Tanner”

La Libreria Fahrenheit 451 consiglia: "I fratelli Tanner" di Robert Walser (Adelphi) «Corre dappertutto, felice sino alla punta dei capelli, e alla fine non diventa nulla, se non una gioia del lettore». Così Simon, protagonista dei Fratelli Tanner, viene descritto da Kafka, che ne fu uno dei primissimi e più entusiastici lettori. Simon ci appare,... Continue Reading →

Consigliato: “Randagi”

La Libreria Fahrenheit 451 consiglia: "Randagi" di Marco Amerighi (Bollati Boringhieri) A Pisa, in un appartamento zeppo di quadri e strumenti musicali affacciato sulla Torre pendente, Pietro Benati aspetta di scomparire. A quanto dice sua madre, sulla loro famiglia grava una maledizione: prima o poi tutti i Benati maschi tagliano la corda e Pietro –... Continue Reading →

Consigliato: “La balena alla fine del mondo”

La Libreria Fahrenheit 451 consiglia: "La balena alla fine del mondo" di John Ironmonger (Bollati Boringhieri) «Un romanzo gentile su come evitare l’apocalisse in un angolo remoto della Cornovaglia… un’atmosfera di grande fascino». (Financial Times) Quando un giovane uomo viene ritrovato senza vestiti e privo di sensi sulla spiaggia di St Piran, piccolo paese della... Continue Reading →

Consigliato: “La meridiana”

La Libreria Fahrenheit 451 consiglia: "La meridiana" di Shirley Jackson (Adelphi) Una famiglia che pullula di svitati, un codazzo di parenti e amici e servitori, una villa monumentale in mezzo a un parco. Sono gli ingredienti di questo travolgente romanzo di Shirley Jackson, che si apre con i protagonisti – di tutte le età e... Continue Reading →

Consigliato: “La casa di Fripp Island”

La Libreria Fahrenheit 451 consiglia: "La casa di Fripp Island" di Rebecca Kauffman (Sur) Fripp Island: un’isoletta esclusiva sulle coste della Carolina del Sud, collegata alla terraferma da un ponte e circondata dalle maree. Qui, in una casa di lusso accanto alla spiaggia, convergono per una breve vacanza i destini di due famiglie: Scott e... Continue Reading →

Consigliato: “Il potere del cane”

La Libreria Fahrenheit 451 consiglia: "Il potere del cane" di Thomas Savage (Neri Pozza) Montana, 1924. Tra le pianure selvagge del vecchio West, a cui fa da sfondo una collina rocciosa che ha la forma di un cane in corsa, sorge il ranch piú grande dell’intera valle, il ranch dei fratelli Burbank. Phil e George... Continue Reading →

Consigliato: “Anno bisestile”

La Libreria Fahrenheit 451 consiglia: "Anno bisestile" di Peter Cameron (Adelphi) All’inizio della carriera, Peter Cameron era uno scrittore di commedie brillantissime, feroci, tutte sull’orlo della surrealtà – o, se si preferisce, tutte dentro quella realtà sur­voltata che era New York sullo scorcio degli anni Ottanta. Se ne ricordano di sicuro i lettori che hanno... Continue Reading →

Consigliato: “Gli osservati”

La Libreria Fahrenheit 451 consiglia il giallo: "Gli osservati" di Jennifer Pashley (Carbonio Editore) "Poteva morire sul divano come era morta sua madre. Invece comprò un’auto diversa, mise un po’ di cose nel bagagliaio e si trasferì a nord. Sentiva di averla scampata." Spring Falls, Stati Uniti: un freddo e desolato angolo di mondo dove... Continue Reading →

Consigliato: “Aristotele e la Montagna d’Oro”

La Libreria Fahrenheit 451 consiglia: "Aristotele e la Montagna d'Oro" di Margaret Doody (Sellerio) Sui sentieri della storia, tra cospirazioni, intrighi e colpi di scena, un affascinante giallo con Aristotele nei panni di Sherlock Holmes e il suo fido Stefanos in quelli di Watson. Pubblicato in Italia in anteprima mondiale assoluta il dodicesimo romanzo di... Continue Reading →

Consigliato: “Un uomo felice”

La Libreria Fahrenheit 451 consiglia: "Un uomo felice" di Arto Paasilinna (Iperborea) Dalla penna del maestro dell’umorismo nordico una satira feroce e spassosa sul denaro, il potere e le gioie della vita di una piccola città finlandese. Incaricato di costruire un nuovo ponte a Kuusmäki, piccolo paese sperduto tra i boschi e i laghi della... Continue Reading →

Consigliato: “Solo la pioggia”

La Libreria Fahrenheit 451 consiglia: "Solo la pioggia" di Andrej Longo (Sellerio) Il nuovo romanzo di una delle voci più forti della nostra letteratura di questi ultimi anni. Un dramma breve e furioso, impietoso e teso, che in movimenti precisi e in un solo spazio è capace di generare una deflagrazione. «È impossibile non amare... Continue Reading →

Consigliato: “Le cattive”

La Libreria Fahrenheit 451 consiglia: "Le cattive" di Camila Sosa Villada (SUR) Camila non ha ancora vent’anni quando si affaccia per la prima volta sulla zona più buia del Parco Sarmiento. Camila è una donna che ama, soffre, lotta. Camila è Cristian, un bambino che si prova di nascosto i vestiti della madre, i rossetti,... Continue Reading →

Consigliato: “Le vene aperte dell’America Latina”

La Libreria Fahrenheit 451 consiglia: "Le vene aperte dell’America Latina" di Eduardo Galeano (SUR) L’America Latina è la regione dalle vene aperte. Dalla Conquista ai giorni nostri ogni risorsa naturale e umana è stata depredata e sfruttata, trasformandosi in capitale europeo e, più tardi, statunitense. Metalli preziosi, rame e ferro, petrolio, caffè, frutta, caucciù e... Continue Reading →

Consigliato: “Le stelle si spengono all’alba”

La Libreria Fahrenheit 451 consiglia: "Le stelle si spengono all'alba" di Richard Wagamese (La Nuova Frontiera) Quando il sedicenne Franklin Starlight giunge al capezzale di suo padre Eldon, trova un uomo segnato dall’alcolismo. Sentendo che la sua fine è vicina, Eldon ha chiamato il figlio – che non vede da anni – perché lo aiuti... Continue Reading →

Consigliato: “L’ultima caccia”

La Libreria Fahrenheit 451 consiglia: "L'ultima caccia" di Deon Meyer (Edizioni E/O) Un thriller mozzafiato cha fa da veste al racconto dello scontro politico feroce nel Sudafrica di oggi, tra nostalgici dell’apartheid, squali del nuovo potere e persone rimaste fedeli al messaggio di Nelson Mandela. Sudafrica. Un uomo scompare dal treno più lussuoso del mondo,... Continue Reading →

Consigliato: “L’uomo che morì due volte”

La Libreria Fahrenheit 451 consiglia il giallo: "L'uomo che morì due volte" Richard Osman (SEM) Elizabeth, Joyce, Ron e Ibrahim – Il Club dei delitti del giovedì – sono ancora scossi dal loro primo caso risolto e non vedono l’ora di godersi un po’ di pace e tranquillità nell’elegante residence per pensionati dove vivono. Ma... Continue Reading →

Consigliato: “Cronache dalle terre di Scarciafratta”

La Libreria Fahrenheit 451 consiglia: "Cronache dalle terre di Scarciafratta" di Remo Rapino (Minimum fax) Scarciafratta è una Macondo d'Abruzzo. Inerpicata tra i crinali dell'Appennino, è un teatro di fantasmi e di visioni. Un terribile terremoto, la Cosa Brutta, l'ha svuotata. Le case sono ridotte a pietre che rotolano e si sfarinano, ma continuano a... Continue Reading →

Consigliato: “Un amore”

La Libreria Fahrenheit 451 consiglia: "Un amore" di Sara Mesa (La Nuova Frontiera) “È successo tutto in pochissimo tempo. Talmente poco che si sbalordisce quando ci pensa. Ha aperto un tubetto di dentifricio nuovo quando è arrivata a La Escapa, un tubetto che ha usato due o tre volte al giorno e, ciononostante, non l’ha... Continue Reading →

Consigliato: “La felicità del lupo”

La Libreria Fahrenheit 451 consiglia: "La felicità del lupo" di Paolo Cognetti (Einaudi) «Silvia rise. E di cosa sa gennaio? Di cosa sapeva gennaio? Fumo di stufa. Prati secchi e gelati in attesa della neve. Il corpo nudo di una ragazza dopo una lunga solitudine. Sapeva di miracolo». Fausto si è rifugiato in montagna perché... Continue Reading →

Consigliato: “Le terre promesse”

La Libreria Fahrenheit 451 consiglia: "Le terre promesse" di Jean-Michel Guenassia (Salani) Credere non basta. Devi voler credere. Non è importante morire. L’importante è vivere. Parigi, 1964. Michel Marini ha diciassette anni, un pessimo rapporto con la madre, un padre chesi è rifatto una vita e un fratello di cui non si sa più nulla... Continue Reading →

Consigliato: “Ivy”

La Libreria Fahrenheit 451 consiglia: "Ivy" di Susie Yang (Neri Pozza) Ivy Lin è una ladra. Una ladra e una bugiarda insospettabile. Ha l’aspetto di un’esile ragazza asiatica dagli occhi bellissimi, con ciglia folte e nere e gli angoli allungati che affondano morbidamente nella piega delle palpebre, ma sostituirebbe volentieri sé stessa con una versione... Continue Reading →

Consigliato: “Atti di sottomissione”

La Libreria Fahrenheit 451 consiglia: “Atti di sottomissione” di Megan Nolan (NN Editore) Quando lei, giovane e travolta dalla Dublino notturna, incontra lui, Ciaran, bello e risoluto, succede qualcosa di semplice e straordinario: l’attrazione rompe gli argini, si mescola alle fragilità e alle paure, diventa il significato stesso del vivere. Nasce così una relazione che... Continue Reading →

Consigliato: “La promessa”

La Libreria Fahrenheit 451 consiglia: "La promessa" di Damon Galgut (Edizioni E/O) Una saga familiare moderna che poteva arrivare solo dal Sudafrica, scritta in splendida prosa dall’autore vincitore del Booker Prize, Damon Galgut. Perseguitati da una promessa non mantenuta, dopo la morte della madre i membri della famiglia Swart si perdono di vista. Alla deriva,... Continue Reading →

Consigliato: “I rondoni”

La Libreria Fahrenheit 451 consiglia: "I rondoni" di Fernando Aramburu (Guanda) In Patria, la sua grande opera corale, Fernando Aramburu ha raccontato una comunità ­lacerata dall’odio e dal fanatismo. In questo nuovo, vasto ­romanzo entra invece nell’animo di un ­uomo arrabbiato col mondo, e soprattutto deluso da sé stesso, per non aver mai imparato ad... Continue Reading →

Consigliato: “La ritirata”

La Libreria Fahrenheit 451 consiglia: "La ritirata" di Alexander Starritt (Guanda) Il giovane Meissner ha diciannove anni quando, nel pieno della Seconda guerra mondiale, viene arruolato come artigliere nell’esercito della Wehrmacht e inviato sul fronte orientale. Molto tempo dopo, a più di novant’anni, fa i conti con il proprio passato scrivendo una lunga lettera al... Continue Reading →

Consigliato: “Nella polvere”

La Libreria Fahrenheit 451 consiglia: "Nella polvere" di Lawrence Osborne (Adelphi) In un antico villaggio marocchino, trasfor­mato in buen retiro di lusso da una coppia di cinquantenni gay – l’americano Dally e l’in­glese Richard –, sta per andare in scena lo sfarzoso party che ogni anno richiama deci­ne di ospiti facoltosi. Un baccanale di tre... Continue Reading →

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑