"Ci sono crimini peggiori del bruciare libri. Uno di questi è non leggerli" J.Brodsky

Incontri ed eventi

Incontro con l’autore Michele Marzani

Lunedì 14 ottobre alle ore 18,30 appuntamento alla libreria Fahrenheit 451 a Piacenza con MICHELE MARZIANI. Ci racconterà “Il suono della solitudine” dialogando con Gustavo Conni.

Il libro: Lo scrittore Michele Marziani ci porta per mano a conoscere i lati affascinanti (ma anche quelli più pericolosi) della solitudine, “un sentiero di crinale sullo spartiacque della vita, una vertigine permanente”. Partendo dall’assunto che “il segreto non è piacere agli altri, ma vivere come piace a te”, l’autore racconta di come vivere in modo solitario aiuti ad avere meno paura del mondo, meno credulità, a far viaggiare il pensiero creativo, ci doni più libertà, più desiderio di fare le cose. È una dimensione che non è per tutti. Occorrono fortuna e buona salute, ma non sono requisiti sufficienti. La solitudine bisogna conquistarla, essere disposti a pagarla, amarla. Trovare il coraggio di stare in equilibrio su un abisso, su un vuoto dove si può precipitare in ogni attimo e finire laggiù, nel mondo dei soli. La solitudine è un cammino su una fune, verso una vita più ricca, più autentica, per la quale vale la pena di spendersi, ma dove ogni passo va fatto con sorriso e consapevolezza.

Lo scrittore: «Da bambino ero sempre occupato a leggere. Molto più tardi ho cominciato a scrivere. Racconto di pianure, di montagne, di isole, di periferie, di persone sperdute, spinte ai margini della vita, schiacciate dai silenzi, riscattate dalle parole. Ho un piede nel Novecento. Con l’altro percorro il mio tempo». Dopo vent’anni di giornalismo dedicato ai temi sociali, all’ambiente, alla valorizzazione dei territori e della cultura enograstronomica italiana, nel 2007 abbandona tutte le collaborazioni giornalistiche, per dedicarsi soprattutto alla narrativa, pur proseguendo nella pubblicazione di saggi di viaggio e cultura materiale. Nel 2006 ha pubblicato il suo primo romanzo La trota ai tempi di Zorro, in cui gli anni di piombo sono visti attraverso gli occhi ingenui e curiosi di un ragazzino che trova nella pesca alla trota la chiave di lettura del mondo, una possibilità di conoscenza e di riscatto rispetto al cinismo della vita. Seguono Umberto Dei. Biografia non autorizzata di una bicicletta (2008), storia di un broker finanziario che lascia un remunerativo lavoro per fare il meccanico di biciclette e il suo negozio a Milano diviene crocevia di incontri, amori, pensieri, avventure; La signora del Caviale (2009), ambientato in una comunità di pescatori di storioni nel basso corso del fiume Po durante la seconda guerra mondiale; Barafonda (2011), storia dura, scomoda, poetica, ironica, per raccontare i piccoli e grandi mali del nostro tempo, e la raccolta di racconti Un ombrello per le anguille (2012), in cui i pesci, come le parole, raccontano di pesca, di vita, ricordi, sensazioni, sentimenti, albe e fiumi, nostalgie. Nel 2013 pubblica Nel nome di Marco, un romanzo in cui il mito del ciclista Marco Pantani, tra ascesa e caduta, viene ripercorso nella personale vicenda del protagonista, un ex sacerdote che ha lasciato la tonaca per sposare la donna che ama, ma che vive come una punizione la sofferenza per la malattia e la “diversità” del figlio, affetto dalla sindrome di Down, nato da quel matrimonio. Nel 2014 diventa direttore editoriale di Antonio Tombolini Editore marchio editoriale di StreetLib. Nello stesso anno pubblica il romanzo Fotogrammi in 6×6, dove attraverso una serie di frammenti narrativi ripercorre la storia di un terrorista rosso durante gli Anni di piombo. Nel 2017 pubblica il romanzo La figlia del Partigiano O’Connor, una storia al femminile che attraversa l’Ossola, l’isola di Ventotene, Barcellona e l’Irlanda sulle orme di Malachy O’Connor, combattente irlandese per la libertà. Nel 2018 arriva in libreria con Il suono della solitudine, un libretto a metà tra un saggio e un memoir, dove sostiene che “il segreto non è piacere agli altri, ma vivere come piace a te”.

Annunci

Incontro con l’autore Donaera

Venerdì 11 ottobre alle ore 18,30 appuntamento con Andrea Donaera autore del libro “IO SONO LA BESTIA” NNEditore. L’autore ne parlerà con Gianpaolo Bottazzi, brani interpretati da Valeria Laffeni.

Il volume racconta, con un linguaggio forte e seduttivo, la tremenda realtà dei giovani figli dei boss della Sacra Corona; un crescendo di emozioni ed eventi senza ritorno ci conducono in una storia dove i protagonisti si insinuano nelle nostre vite lasciandoci alla fine di fronte al male come realtà di vita.

Al termine aperitivo con l’autore.


Incontro con l’autore Paolo Del Conte

Venerdì 4 ottobre alle ore 18,30 alla libreria Fahrenheit 451:

Fahr&libri, aperitivo con l’autore, ospite della serata Paolo Del Conte e il suo libro “La professoressa Da Ros”. Con l’autore dialoga Seba Pezzani.


Incontri con gli autori Esse e Finzi

Doppio invito per VENERDI’ 27 SETTEMBRE

Alle ore 17.30 in Libreria Fahrenheit 451 “Piacenza città d’arte?”
Progetto di Public Art con la presentazione del pamphlet omonimo, con
Ludovico Lalatta (giornalista) e Alberto Esse (autore)

_________________________________

Alle ore 21 alla Coop Infrangibile in via Alessandria, 16, presentazione del libro “CHE NON CI SONO POTERI BUONI. IL PENSIERO (ANCHE) ANARCHICO DI FABRIZIO DE ANDRE'”, con Paolo Finzi. Evento in collaborazione con Kairos promocultura e libreria Fahrenheit 451. l’incontro sarà preceduto alle ore 20 da un tributo musicale a De Andrè con il musicista Lorenzo Riccardi.


FAHR&CLUB gruppo di lettura: “L’interprete”

Lunedi 23 Settembre, ore 20.45 alla Libreria Fahrenheit FAHR&CLUB gruppo di lettura aperto a tutti con il libro L’INTERPRETE di Annette Hess (Neri Pozza).


Incontro in memoria di Gianni Brera

Domenica 8 settembre eccezionale appuntamento in memoria di Gianni Brera, eccellente giornalista e gastronomo, nel centenario della sua nascita.
A Battibue (Fiorenzuola d’Arda), alle ore 18.30 verrà presentato un libro di racconti inediti pubblicato da Slow Food editore, e alle 20 seguirà una cena tutta ispirata alla Bassa Padana, con ricette “breriane” e grandi vignaioli ospiti.

Per prenotare: 335.5891585
I posti sono limitati e l’occasione è ghiotta!


Incontri “Le 5 giornate di Cerignale”

La Libreria Fahrenheit 451 vi invita:

cerignale

CLICK PER INGRANDIRE LA LOCANDINA


Incontro con l’autore Alberto Schiavone

Da un’idea delle librerie Bookbank e Fahrenheit 451:

Prima tappa di Transumanza letteraria estiva a Travo (PC), sarà ospite lo scrittore Alberto Schiavone e il suo nuovo libroDolcissima abitudine” (Guanda).

A condurre l’incontro la giornalista Eleonora Bagarotti.
Accompagnamento musicale di Nicoletta Rosati al violoncello e Elena Gobbi al piano.

transumanza

Torino, 2006. Piera, sessantaquattro anni, sta partecipando al funerale del suo
ultimo cliente. Per gran parte della sua vita Piera Cavallero è stata Rosa, una
prostituta. Ha avuto molto. Ha avuto niente. Ha avuto soldi, tanti, un piccolo
impero economico insieme a una sua emancipazione personale. E ha avuto un
figlio, che però non la conosce. Ma Rosa negli anni non ha mai perso di vista
questo figlio. Gli è stata accanto passo dopo passo senza farglielo sapere. Ora,
giunta a fine carriera, sente che è arrivato il momento di chiudere i conti con
il passato. Un passato che ripercorriamo dai primi anni Cinquanta, quando nella
Torino in espansione del dopoguerra Rosa inizia il mestiere in casa con la
madre, che le ha trasmesso la professione appena adolescente. Seguiamo le sue
vicende e la sua caparbia evoluzione. Gli uomini incontrati, le cadute, la
solitudine rotta dai pochi amici e dai clienti che l’hanno accompagnata. La
storia di Rosa, minuscola eppure incredibile, ispirata a figure e ambienti
reali, si mischia con la storia del Novecento fino ad arrivare ai giorni nostri,
insieme alla necessità spietata di trovare una difficile pace.