"Ci sono crimini peggiori del bruciare libri. Uno di questi è non leggerli" J.Brodsky

Incontri ed eventi

Incontro con l’autore Giuseppe Leo Lionelli

Venerdì 20 aprile alle ore 18.30 alla libreria Fahrenheit 451 presentazione e firmacopie del libro:

Santiago
di Giuseppe Leo Lionelli

santiago locandina

Il libro è ambientato sull’omonimo Cammino che conduce a Santiago de Compostela, sul Cammino del Nord. Ottocentocinquanta chilometri disseminati di albergue, frecce gialle, chonchas e mojon, rifugi per per pellegrini e segnali che da secoli guidano milioni di persone da tutto il mondo, tappa dopo tappa, ai piedi della Cattedrale di Praza de Obradoiro. Ottocentocinquanta chilometri percorsi dai più, interamente a piedi, zaino in spalla. E’ per una catena di eventi ed enigmatiche coincidenze che il quarantenne Antonio Baldini parte. Artista in declino, abbandonato dalla compagna Marina per via della sua immaturità, afflitto dalla morte di Tiago, più che un cane “un fratello e compagno di vita”, Antonio Baldini intraprende un viaggio sul Cammino di Santiago, spinto da un’inattesa volontà di rimettersi in gioco. Le pagine del libro narrano, giorno per giorno, il suo avvincente viaggio.

L’autore percorrerà a piedi, da est a ovest, la via Emilia, facendo tappa in diverse città e paesi al fine di promuovere e presentare il romanzo. Arriverà alla Fahrenheit451 come ultima tappa, a piedi con lo zaino sulle spalle, come se stesse ancora camminando sul Cammino di Santiago.

Annunci

Incontro con l’autrice Maristella Bellosta

Venerdì 20 aprile alle ore 18, libreria Fahrenheit 451 vi invita presso Fabbrica&nuvole in via Roma 163 a Piacenza per un gioco-incontro con l’autrice del libro “Le avventure di Pantagruele“, Maristella Bellosta.

AVVENTURE DI PANTAGRUELE LOC(3)

* Un adattamento per bambini di “Gargantua e Pantagruele” di Francois Rabelais


Incontro con l’autore Maurizio Porro

La Libreria Fahrenheit 451 presenzierà con i libri.

maurizio porro-invito.jpg


Incontro con l’autore Amedeo Rossi

 

invito


Fahr&club: “Viaggio sul fiume”

Martedì 3 aprile alle ore 20.45 appuntamento con “Fahr&club”, il gruppo di lettura della libreria Fahrenheit 451 che ogni mesi si ritrova per parlare di un libro.

Stavolta tocca a “Viaggio sul fiume” di Robert Nathan edito da Atlantide.

Vi aspettiamo per gustare in compagnia una tisana, un bicchiere di vino e un dolcetto, oltre naturalmente al libro.

fiume

Che cosa ricorderanno di noi, alla nostra morte, le persone che amiamo? Ricorderanno le cose che abbiamo fatto per loro, o l’affetto con cui abbiamo punteggiato le loro giornate? Terranno salda la nostra memoria o, piuttosto, il nostro pensiero sarà destinato a svanire con gli anni?
In Viaggio sul fiume Robert Nathan traccia i confini della vita e della morte, e dell’amore, fra quello che siamo e quello che avremmo voluto essere, fra il nostro destino e le decisioni che precedono il nostro congedo dal mondo.


“Uno scrittore in vetrina”: Gabriele Dadati

Alla Libreria Fahrenheit 451, Sabato 31 marzo torna “Uno scrittore in vetrina”:

Per tutta la giornata sarà ospite lo scrittore Gabriele Dadati che dalla vetrina accoglierà il pubblico rispondendo alle domande sul nuovo libro “L’ultima notte di Antonio canova” edito da Baldini e Castoldi.

scrittore in vetrina

Venezia, ottobre 1822. Al secondo piano di Palazzo Francesconi, un uomo è steso nel suo letto di morte. Si chiama Antonio Canova ed è il più grande artista del mondo. Al suo fianco è seduto il fratellastro Giovan Battista Sartori, che prova per lui un immenso amore. Ma ora ad Antonio non importa più essere confortato. Vuole rendere un’ultima confessione prima di andarsene. È così che torniamo al 1810, quando lo scultore è a corte dell’altro uomo del secolo, Napoleone Bonaparte. Diversissimi, eppure accomunati dal destino di essere rimasti ben presto orfani di padre e di non aver saputo essere padri a loro volta. Tra di loro, nucleo incandescente, Maria Luisa: imperatrice poco più che bambina, pendolo segreto in movimento tra la seduzione del potere e la difesa di una purezza impossibile. Nel suo lungo e appassionato racconto, Canova rivela al fratello la miccia che ha incendiato e distrutto le loro vite. E trova, nella compassione dell’ascolto e nel conforto del sogno, il vero seme della sua discendenza.

«Di quanta bellezza era stato dunque padre traendola dal marmo, fertile come nessun altro prima e nessun altro mai in seguito.»


Incontro con l’autrice Elaise B.

Alla Libreria Fahrenheit 451, Venerdì 30 marzo alle ore 18,30 verrà presentato il volume

FAMINE
con l’autrice Elaise B.
e la partecipazione di Manuela Bruschini (associazione Non Una Di Meno) e della psichiatra Concetta Stornante.

famine

Con il suo libro, originale miscela di invenzione narrativa e d’incessante scandaglio della condizione umana, Elaise B. offre numerosi spunti di riflessione, grazie ad una scrittura intensa, profondamente sentita, sempre capace di cogliere l’autentica sostanza vitale, sia del continuo travaglio interiore che incombe sulla nostra esistenza, come del dialogo intimo che si instaura tra i due simbolici protagonisti.

Elaise nasce a Piacenza, il 22 maggio 1993, dopo aver conseguito la maturità classica frequenta la facoltà di scienze psicologiche cognitive e psicobiologiche presso l’università di Padova dove ancora oggi vive e studia.
Produce alcuni testi che rimangono per anni nel cassetto; uno fra tutti “La mia maschera triste”.
Esordisce nel 2014 come scrittrice al concorso “Cara Giulietta” di Verona ottenendo il primo premio parimerito con una lettera d’amore.
Nel 2015 partecipa al concorso nazionale “Poesie d’amore” indetto dall’A.L.I. Penna d’autore di Torino, ricevendo la menzione d’onore per la poesia “Amore nero”.

«Cos’è vivere se non una continua ricerca d’amore che non cessa mai di sorprendere e cambiare la percezione che circonda ciascun essere umano».


Incontro con l’autrice Emma Piazza

Emma Piazza, scout letteraria, pavese ma abitante a Barcellona, omaggia la Corsica dov’è nato il padre nel libro L’isola che brucia (Rizzoli), che presenta venerdì 23 marzo alle 18.30 alla libreria Fahrenheit 451 di Piacenza con Danilo Tagliaferri.

Isola che brucia loc

La Corsica è una terra misteriosa, un luogo di scogliere, attriti e bellezza. È qui che ritorna Teresa in cerca di speranza e di una famiglia da costruire. In “La casa sull’isola che brucia” di Emma Piazza questa terra è menzoniera, traditrice, ma è anche una forza a cui non ci si può opporre. Teresa ha un bambino in grembo e per cercare un futuro per entrambi ha deciso di tornare dal padre, nei luoghi della sua infanzia e ai suoi bellissimi ricordi. Qualcosa però l’aveva condotta lontano da lì, da tutto, spingendola oltre i confini della Corsica. Quel qualcosa è rimasto sempre stranamente misterioso e avvolto da un’ombra cupa e tremenda. Ora Teresa deve scoprire cos’era e perché nei suoi ricordi rimane un buco nero. Per guardare verso il futuro, lei e il suo bambino devono assolutamente capire il passato. Il padre di Teresa era amato e odiato, accolto e respinto e così tutti i suoi parenti e persino quelle losche figure che si aggiravano intorno a lui. La donna però pian piano si sente oppressa da tutto questo e vuole andare via, ma capisce che qualcosa la tiene lì, eternamente prigioniera perché nessuno può lasciare dietro di se le propri radici senza prima farci i conti. “La casa sull’isola che brucia” di Emma Piazza è un romanzo d’amore assoluto e un thriller che lascia senza fiato.