"Ci sono crimini peggiori del bruciare libri. Uno di questi è non leggerli" J.Brodsky

Incontri ed eventi

Incontro con l’autore Marcotullio

La Libreria Fahrenheit 451 Piacenza vi invita:

Locanda neve Marcotullio Piacenza-1

Annunci

Incontro con l’autrice Verdiana Maggiorelli

Sabato pomeriggio 27 ottobre alle ore 18 Libreria Fahrenheit 451 vi invita presso Serra di Palazzo Ghizzoni Nasalli in vicolo Serafini 12 (accanto all’enoteca Renato in via Roma angolo via Cavour) per uno spettacolo dedicato al libro “Con la polvere dell’India dentro i sandali” di Verdiana Maggiorelli.

Partecipano, oltre all’autrice, Flaviano Celaschi in qualità di relatore e Giulia Stragliati e Enrica Molinaroli come danzatrici.

jijoadbfhofmjggp


Incontro con l’autore Cecco Bellosi

Venerdì 26 ottobre alle ore 18,30 libreria Fahrenheit 451 organizza presso Fabbrica & Nuvole in via Roma 163 la presentazione del libro “Sotto l’ombra di un bel fiore” edizione Milieu con l’autore Cecco Bellosi intervistato da Enrico Battini.

fabbrica e nuvole

Il libro:

A quattro anni da Con i piedi nell’acqua, arriva attesissimo il nuovo
lavoro di Cecco Bellosi, narratore di frontiera sospeso tra
ricostruzione storica e racconto epico. I suoi libri sono, secondo una
felice definizione di Aldo Bonomi, “preziosi giacimenti di memoria
collettiva”.

Scritto nella forma del romanzo, ma inseribile nel solco della non
fiction novel, Sotto l’ombra di un bel fiore ha per protagonisti due
partigiani che ripercorrono a distanza di anni le loro esperienze e
assistono in presa diretta al progressivo smantellamento dei loro sogni
di cambiamento. Costruiti sapientamente da Bellosi ricalcando le
caratteristiche di alcuni dei protagonisti della Resistenza che ha
conosciuto nel corso della sua vita, Pedro e Paolo rivivono gli
avvenimenti che hanno segnato un intero territorio, quello del Lago di
Como, teatro di uno degli episodi cardine della storia italiana dei
Novecento: la cattura e l’uccisione di Mussolini. Pedro si trova in
mezzo a quella storia durante i giorni di aprile del 1945 e assiste al
tragico epilogo della vicenda di Gianna e Neri, partigiani uccisi da
partigani, sullo sfondo del mistero dell’oro di Dongo. Divenuto
dirigente dell’Eni, conosce Paolo, un altro partigiano insieme al quale
fa il punto della situazione, ogni volta a dieci anni di distanza: a
caldo, nel 1947, sotto l’effetto straniante dell’amnistia Togliatti; nel
1957, in occasione del Processo di Padova agli imputati per la questione
dell’oro di Dongo; nel 1967, in piena aria di golpe, con lo schieramento
dell’Ovra e anche di alcuni vecchi partigiani valtellinesi, a partire
dal capitano Motta e da Fumagalli, nel ruolo di protagonisti della
strategia della tensione.

Un racconto che traccia un filo rosso lungo 20 anni di storia d’Italia,
con un finale a sorpresa. A cavallo tra Fenoglio e Cercas, un romanzo
che mescola la ricerca storica su documenti in parte inediti, con pagine
di grande epica resistenziale. Destinato a far discutere gli storici e a
far appassionare i lettori.


Incontro con l’autore Christian Cavaciuti

Mercoledì 24 ottobre nel tardo pomeriggio, ore 18.30, alla Libreria Fahrenheit 451 sarà ospite

Christian Cavaciuti

vincitore del premio letterario RTL 102.50 e Mursia Romanzo Italiano 2018. A dialogare con l’ospite sarà la giornalista Eleonora Bagarotti.

ijdhjkmbaihiblip

A sedici anni Melanie Walcott fa una cosa che entrerà a far parte delle storie leggendarie del rock: durante un concerto dei Doors sale sul palco e fa sesso con Jim Morrison. È il 1967, l’America è in guerra, l’uomo è andato sulla Luna e la giovane Melanie, come tanti suoi coetanei, è in rivolta contro il mondo dei padri. Venticinque anni dopo, a Parigi, un misterioso Jim le chiede un incontro e il filo del tempo comincia a scorrere a ritroso e la donna, ormai quarantenne, si trova a fare i conti con la sua vita. Un romanzo fuori dagli schemi in cui riaffiorano i miti della generazione del Sessantotto e le illusioni che non vogliono finire.

Christian Cavaciuti, nato nel 1973, ha fatto molti lavori: il raccoglitore di pomodori, il programmatore, l’ingegnere, il ricercatore, l’insegnante, il dipendente pubblico, il giornalista, il traduttore, il cassintegrato e il disoccupato. Si sposta solo in moto, detesta i social media e rilegge sempre gli stessi libri


Inconto con l’autore Antonio Manzini

Mercoledì 24 ottobre ore 20,30 Libreria Fahrenheit 451 vi invita a Palazzo Ghizzoni Nasalli in vicolo Serafini 12 (via Roma prima di enoteca da Renato) per incontrare
ANTONIO MANZINI
creatore della serie con protagonista Rocco Schiavone interpretato in tv da Marco Giallini.

gnkncjeeoelgampb

In questo nuovo libro il tema è dedicato alla delicata questione del gioco d’azzardo e il casinò di Saint Vincent è protagonista. Ritroveremo il nostro amato poliziotto in splendida pessima forma in una delle sue migliori avventure e avremo modo di conoscere lo scrittore che lo ha ideato e che a sua volta è attore, sceneggiatore e regista.


Gruppo di lettura Fahr&club: “La prima moglie e altre cianfrusaglie”

La Libreria Fahrenheit 451 vi invita:

2018-10-18 13.22.22


Incontro con le autrici Pighi e Fermi

Domenica 21 ottobre alle ore 10.30, presso la libreria Fahrenheit 451, Slow Food vi offre un buonissimo caffè Huehuetenango (presidio Slow Food del Guatemala) insieme alla presentazione di un libro bello e originale “LUCE E COLORI A TAVOLA” con le autrici Michela Pighi e Stefania Fermi.

lbnjihkfajeeaolb


Incontro con l’autore Mike Maric

Seconda tappa di “Transumanza” presso Palazzo Ghizzoni Nasalli (via Roma angolo vicolo Serafini, Piacenza) in occasione del mese dedicato alla lotta contro il cancro al seno.

venerdì 19 ottobre alle ore 18.30 con Mike Maric, autore del libro “La scienza del respiro” edito da Vallardi e da Fondazione Umberto Veronesi.

scienza-respiro-maricMike Maric è medico e professore all’Università di Pavia, impegnato nello studio e la ricerca scientifica, è stato campione del mondo di apnea nel 2004 e in successione coach di Federica Pellegrini, Igor Cassina e Filippo Magnin. Mike è anche Ambassador per il progetto Pink is Good di Fondazione Umberto Veronesi<http://pinkisgood.it/wp/&gt;, dove lavora sulla gestione dello stress e delle emotività attraverso la respirazione nella preparazione sportiva delle Pink Runners e l’uso della respirazione anche durante le cure chemioterapiche. Pink is Good per la Fondazione significa promuovere la prevenzione, indispensabile per individuare la malattia nelle primissime fasi, e fare informazione sul tema in modo serio, accurato, aggiornato. La sua filosofia è riassunta in “Se sei padrone del tuo respiro, sei padrone del tuo corpo, sei padrone della tua mente, sei padrone della tua vita. Stress, attacchi di panico, problemi di peso? Respira, non devi fare altro per iniziare a stare meglio.”

La respirazione è il primo fabbisogno fisiologico necessario alla sopravvivenza ma il diaframma, che è il muscolo principale, è oggi anche il più sottovalutato, viene infatti utilizzato meno del 40% , mediamente abbiamo circa 5 litri di aria e ne utilizziamo solo 1/8. Proprio per questo motivo, Mike si dedica a questo aspetto cercando di insegnarci a migliorare la consapevolezza del nostro respiro, insegnandoci le basi mediche e scientifiche di una respirazione corretta e funzionale.

Transumanza è un festival letterario itinerante organizzato da Libreria Fahrenheit 451 e Bookbank libreria d’altri tempi; in collaborazione con AMOP (associazione malati oncologici Piacenza) danno il via a un paio di iniziative per sensibilizzare le donne sull’importanza della prevenzione.