"Ci sono crimini peggiori del bruciare libri. Uno di questi è non leggerli" J.Brodsky

Consigliato: “Le luci di Pointe-Noire”

La Libreria Fahrenheit 451 consiglia:

Alain Mabanckou
Le luci di Pointe-Noire
(editore 66thand2nd)

le luciQuarto titolo dell’autore pubblicato da 66thand2nd, Le luci di Pointe-Noire narra il ritorno di Alain Mabanckou nella sua città natale dopo ventitré anni di assenza. È il giugno del 2012 e Pointe-Noire non è più quell’Eden pieno di vita descritto in Domani avrò vent’anni. È invece la custode di un immaginario pieno di leggende, credenze, storie e personaggi, che diventa reale sotto gli occhi dello scrittore. Ed ecco allora che Mabanckou ritrova i membri della sua numerosa famiglia, orfana di mamma Pauline e papà Roger, e i luoghi cari – la casetta di legno «reggia» della madre, il cinema Rex «garanzia del sogno», il liceo archivio della sua adolescenza. Un ritorno alle origini doloroso ma liberatorio nel racconto nostalgico, divertente, e irresistibilmente emozionante di un uomo che non aveva ancora detto addio agli affetti della sua infanzia.
«Abiterei qualsiasi luogo del mondo purché desse asilo alle mie fantasie e mi lasciasse reinventare il mio universo». Alain Mabanckou
Alain Mabanckou è stato quest’anno tra gli ospiti della XIII edizione del Festival Internazionale di Roma Letterature.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...