"Ci sono crimini peggiori del bruciare libri. Uno di questi è non leggerli" J.Brodsky

Articoli con tag “Neri Pozza

Libri consigliati: S.Quigley, P.DeWitt, L.Gage

Per la narrativa:

Sarah Quigley – Sinfonia Leningrado – Neri Pozza, 17€

È l’inverno del 1941 a Leningrado. La città è stretta nella morsa dell’esercito tedesco e sembra frantumarsi sotto le granate nemiche. I corpi dei caduti vengono ammassati ai lati della Prospet tiva Nevskij. Le donne ridotte a stecchini arrancano ince spicando fino alla Neva, per attingere acqua attraverso le buche ricavate nel ghiaccio. Ovunque, suoni terribili: lo stridore delle slitte cariche di cadaveri, le terrificanti esplosioni dei candelotti di dinamite impiegati per scavare enormi fosse comuni, l’ululato dei cani e dei gatti randagi uccisi per sfamarsi.
Per le strade della città, dove esseri umani strisciano come spettri in mezzo a mucchi di rifiuti sperando di rimediare qualche avan zo, per poi morire lì dove si trovano, Karl Il’icˇ Eliasberg, il direttore dell’Orchestra Radiofonica di Leningrado, avanza a fatica. È reduce da un incontro con il direttore della radio e con i responsabili del Dipartimento delle Arti. Gli hanno trasmesso un ordine di Ždanov, il segretario del partito che guida la difesa della città, un ordine che non ammette repliche…

Sarah Quigley è nata in Nuova Zelanda nel 1967. Si è laureata in letteratura inglese al St. Hilda College di Oxford. Autrice di numerosi romanzi, è una delle voci più importanti della letteratura neozelandese contemporanea. Sinfonia Leningrado ha dominato le classifiche dei libri più venduti

Scheda

– – –

Per la giallistica:

Patrick De Witt – Arrivano i Sisters – Neri Pozza, 17€

Herman Kermit Warm morirà. Lo ha deciso il Commodore, personaggio enigmatico e potente di cui nessuno conosce il vero nome. I suoi due scagnozzi, i fratelli Eli e Charlie Sisters, sono come sempre pronti a scattare sull’attenti e a occuparsene. Charlie ama il whisky, e ammazzare qualcuno è una faccenda che non gli dispiace affatto; a Eli accoppare il prossimo, invece, non va tanto a genio, ma nella vita non ha mai saputo fare altro.
Questa volta però la preda è un osso duro. Herman Kermit Warm ha in concessione una miniera d’oro vicino a Sacramento e ha tutta l’aria, stando almeno alle descrizioni del Commodore, di non rinunciare così facilmente alla sua pellaccia. Da Oregon City la via per Sacramento non è, infine, così agevole e vicina. Il viaggio si rivela per i Sisters Brothers una vera e propria odissea che mette a dura prova i cinici principi di Charlie e la sensibilità di Eli.

Patrick deWitt è nato nel 1975 in Canada. Ha vissuto in California e nell’Oregon, dove ora risiede con la moglie e il figlio. Ha lavorato come lavapiatti, barista e commesso. Con il suo primo romanzo Abluzioni, pubblicato negli Stati Uniti nel 2009 e in Italia da Neri Pozza nel 2010, ha ricevuto l’apprezzamento della critica che lo ha accostato a scrittori come John Fante e Charles Bukowski. Il grande successo internazionale è arrivato con Arrivano i Sister, finalista al Booker Prize 2011.

Scheda

– – –

Leighton Gage – La parola del diavolo – Rizzoli, 8.80€

Essere uno sbirro in Brasile vuol dire vivere appesi a un filo. Un filo che per Mario Silva, ispettore capo della Polizia federale, si fa più sottile il mattino in cui il vescovo dom Felipe Antunes, appena giunto nella cit tadina di Cascatas do Pontal per inaugurare la chiesa di Nossa Senhora dos Milagres, v iene assassinato a sangue freddo da un killer professionista con un colpo alla testa e uno al cuore. Un delitto che sconvolge la comunità dei fedeli e mette in allarme le autorità: nessuno, all’apparenza, avrebbe avuto motivo di volere il vescovo morto. Ma forse, spingendosi appena sotto la superficie, un movente potevano averlo in tanti. Esponenti della frangia violenta del Movimento dei senza terra, per esempio, da anni impegnato nella lotta per i diritti più elementari…

Leighton Gage ha vissuto in Australia, Europa, Sudamerica e ha viaggiato molto in Asia e in Africa. Abita tra Parigi, i Paesi Bassi, gli Stati Uniti, dove risiedono le sue figlie, e il Brasile, terra d’origine della moglie. La parola del diavolo è il suo primo romanzo.

Scheda

Annunci

Libri consigliati

Tony D’Souza – Il mulo – ed.Isbn, € 16

Il Mulo è un giornalista che ha perso il lavoro a causa della crisi economica. Improvvisamente povero, preoccupato per il futuro della figlia che sta per nascere, decide che l’unico modo per provvedere alla sua famiglia è trasportare marijuana attraverso gli Stati Uniti. Presto arrivano i soldi. E subito dopo uno tsunami di guai.

Tony D’Souza è nato a Chicago da genitori indoamericani. A 18 anni ha attraversato l’Alaska in bicicletta, a 19 ha percorso l’India per intero, a 20 ha piantato alberi di pompelmo in Israele. Dopo il college, ha lavorato su un peschereccio, in un cantiere e nei Peace Corps in Costa d’Avorio. Ha scritto per The New Yorker, Playboy, Esquire, Outside, Mother Jones, Salon, Granta, Tin House, e McSweeney’s.

Scheda del libro

– – –

Anthony Capella – Il profumo del caffè – ed. Neri Pozza, € 18 (scontato del 25% a € 13.50 sino al 7 luglio 2012)

Londra, 1896. Robert Wallis ha ventidue anni e conduce una pigra esistenza da esteta, tra oppio, vaghe aspirazioni letterarie, una raffinatezza ricercata e languidi incontri con donne di facili costumi. Vive in un limbo ozioso: non più studente, dopo l’espulsione da Oxford, non ha alcuna fretta di trovare lavoro, assistito com’è dalla benevola munificenza del padre. Il giovane bohémien ignora però di avere un dono prezioso: un palato molto sensibile e una “plume” precisa ed elegante, capace di tradurre in parole ogni sfumatura del gusto. Il caso vuole che un giorno capiti al Café Royal, la brasserie frequentata da Robert e da una nutrita schiera di eccentrici nullafacenti come lui, Samuel Pinker, un mercante di caffè basso come uno gnomo e dall’aria compunta e sobria come la sua finanziera senza fronzoli. Perspicace come pochi, Pinker assolda il giovane esteta per un progetto rivoluzionario: creare un cofanetto di aromi per dare al caffè un lessico universale. Il mercante ha una figlia, Emily, una ragazza dal viso espressivo e vivace, e dai capelli setosi e dorati raccolti in una crocchia severa. La razionalità e tenacia di Emily, allevata dal padre all’insegna del progresso e della modernità, compensano perfettamente la mollezza sensuale di Robert e, con grande disappunto di Pinker, tra i due nasce un amore condito da profumi e sapori afrodisiaci.

– – –

Rodrigo Rey RosaSeverina – ed.Feltrinelli,  € 10

La storia di un amore un po’ particolare: quello di un libraio per una ragazza che ruba i suoi libri, raccontata con una prosa densa ed incisiva da un autore celebrato persino da Bolano “In Guatemala ci sono una miseria e una violenza da far rizzare i capelli in testa. Nessuno dovrebbe scrivere, dovrebbero essere tutti analfabeti. Eppure ogni trenta o quarant’anni salta fuori uno scrittore straordinario: Miguel Ángel Asturias, Arturo Monterroso, Rodrigo Rey Rosa”.

Scheda del libro


Letture consigliate

Ecco alcune delle nostre ultime letture, che ci sentiamo di consigliare:

La teoria dell’1% – Frédéric H. Fajardie (Aìsara ed.)

In Normandia, teatro del D-Day e patria del calvados, un lugubre figuro vestito di nero si muove nella quiete delle campagne di Pourceauville con una falce in spalla, mietendo una vittima dietro l’altra. L’Uomo nero ha architettato un piano quasi infallibile. Ma c’è un 1% di imprevisto… Il suo nome: Tonio Padovani.
Il commissario più anarchico della polizia parigina, con l’aiuto di una squadra di sbirri a dir poco improbabile, cercherà di scoprire il movente del crimine.

Frédéric H. Fajardie (Parigi, 1947-2008), scrittore e sceneggiatore, assieme a Manchette e Vautrin è fra i creatori del neo-polar, poliziesco di critica sociale nato negli anni Settanta.

Scheda

Confessione – Kanae Minato (Giano ed.)

«La mia Manami non è morta accidentalmente; è stata uccisa da qualcuno di voi».
La figlia dell’insegnante di scienze aveva quattro anni quando, un mese prima della fine dell’anno scolastico alla scuola media S, in una cittadina del Giappone, è stata trovata morta nella piscina dell’istituto. A causa di quello che tutti hanno ritenuto un incidente, la madre ha deciso di abbandonare per sempre il suo lavoro. Ma al termine dell’ultimo giorno di scuola, alla classe che ascolta immobile giunge il glaciale annuncio: lí nella I B, presenti in aula, ci sono due assassini.

Da questo libro è stato tratto l’omonimo film, diretto da Nakashima Tetsuya, candidato agli  Oscar 2011 come  «Miglior Film Straniero».

Scheda

Miracolo a Maiorca – Sebastià Alzamora (Marcos y Marcos ed.)

Isola di Maiorca, anni Venti: Pere de Son Gall, giovane contadino romantico e geniale, ha due sogni. Il primo: costruire una macchina volante dallo stranissimo nome, Cometagiraviò, simile a un elicottero ma molto più leggero e stabile. Il secondo: conquistare il cuore della celestiale Maria Boscana, figlia dei vicini di casa con cui i suoi – accidenti – sono in rotta da una vita.

Sebastià Alzamora è il più celebre scrittore maiorchino.
I suoi sono romanzi intensi, che ritraggono la società e i suoi aspetti decadenti, i conflitti fra umili e potenti. Recentemente, assieme a due scrittori amici, ha lanciato un singolare manifesto dal sapore dantesco: “Lasciate ogni speranza”.

Scheda

Mare di papaveri e Il fiume dell’oppio – Amitav Ghosh (Neri Pozza ed.)

Primo libro di una trilogia dedicata alla nascita dell’India moderna, Mare di papaveri si annuncia come il primo tassello dell’opera della vita di Amitav Ghosh, un’opera che, per forza e ambizione, può rappresentare per l’India moderna quello che libri come Moby Dick hanno rappresentato per l’America: la simbolica narrazione dell’origine di una civiltà nuova sorta dall’incontro-scontro di mondi opposti. Scheda

Secondo romanzo della “trilogia della Ibis”, Il fiume dell’oppio conduce il lettore nelle acque agitate dell’Oceano indiano allo scoppio del primo conflitto dell’oppio. Tra mercanti, soldati della Compagnia delle Indie orientali, coolie, marinai di tutte le razze e lingue e raja in rovina, Amitav Ghosh ricostruisce mirabilmente il mirabile incrocio di culture, guerre e naufragi da cui è sorta l’India moderna. Scheda