"Ci sono crimini peggiori del bruciare libri. Uno di questi è non leggerli" J.Brodsky

Articoli con tag “Feltrinelli

Recensione: “Solo per Ida Brown”

Recensione di Alessandro Mastroianni:

Solo per Ida Brown
di Ricardo Piglia
(Feltrinelli)

piglia

“La questione non era come pensare ciò che si vive, ma come vivere per poter pensare”

Ricardo Piglia, argentino, tra i migliori scrittori latino americani, ci lascia come ultimo lavoro questo “Solo per Ida Brown”, un romanzo noir pregno di letteratura e critica letteraria, di filosofia politica e attualità, un testo colto senza essere erudito, a duplice velocità, azione e riflessione.
All’interno del mondo universitario che l’autore ben conosce (docente a Princeton ed Harvard), si muove il protagonista Emilio Renzi, invitato come visiting professor in qualità di docente di letteratura inglese alla Taylor University, nei pressi di New York.
Aleggia un che di Ballard nel campus universitario dove Ida Brown, star accademica esperta studiosa di Conrad, invita Renzi per un semestre di seminari su W.C. Hudson, autore britannico che nei primi decenni del novecento propose una nascita di movimenti di ritorno attivo alla natura.
Come in Simenon, il delitto arriva educatamente puntuale, previsto e prevedile, vittima è proprio Ida Brown.
E come prevedibile è il delitto, poco spazio viene dato anche all’indagine.
Il colpevole, un prestigioso matematico terrorista, un anacoreta scientifico che vive in elogio del romitaggio, à la Thoreau, viene di fatto consegnato al lettore senza particolari intrecci investigativi.
Allora quale può essere l’interesse per un romanzo che pare essere di genere ma che del genere (noir o giallo che sia) ha poco o nulla, forse solo una confezione apparentemente stilistica?
Donna di élite ma al contempo anti elitaria, affascinante femmina dal carattere sfuggente, quasi in bilico tra due ruoli, (non dimentichiamo lo sguardo di Piglia tipicamente argentino, con la memoria alla dittatura recente), Ida Brown appartiene al mondo del potere culturale del quale si nutre e dalla quale fugge delineando forse il perfetto e incoerente intellettuale odierno. Ancor più significativo se consideriamo quanto negli Stati Uniti un pensiero radicale o estremo venga considerato antisociale e letteralmente sbagliato.
Cosa può significare oggi la figura di un terrorista?
Se tipicamente gli eroi dei romanzi sono avventurieri o dandy, il terrorista è una sintesi di essi con l’aggravante di sentirsi unico ed eccezionale, recita Nina, un altro bellissimo personaggio femminile. Qui troviamo un lucido matematico che muove dall’assenza in società all’azione diretta. Un uomo che si sottrae, un uomo per cui “la verità non coincide con la realtà empirica, per il quale allontanarsi da tutto è la sola possibilità per non uscir di senno. L’unica via per dominare il mondo è lasciarselo alle spalle.”
Piglia non dà indizi certi, è forse nelle trame intertestuali precedenti il delitto che fornisce le basi per poter comprendere l’attacco al potere e alla classe dominante. Oppure nella serie di rimandi letterari e intuizioni suggerite nelle digressioni accademiche che troviamo la strada di connessione con il pensiero di un lucidissimo e razionale terrorista.
L’ultimo lavoro dello scrittore argentino è una colta analisi sul potere delle classi dominanti, su quello intellettuale ed accademico e sui suoi centri di produzione.
Un lucido e disincantato sguardo sul presente, non solo statunitense.

Annunci

Incontro con l’autore Massimo Scotti

La Libreria Fahrenheit 451 vi invita:

Aperitivo spettrale-letterario.png


“L’Arte di Scrivere” alla Biffi Arte

La Libreria Fahrenheit 451 vi segnala i prossimi incontri con gli autori Striano e De Marco alla Galleria Biffi Arte di Piacenza.

Clicca per ingrandire:

IN MAIL arteScrivere DEMARCO 27 APR.jpg

IN MAIL arteScrivere STRIANO 29 APR.jpg


Consigliato da Fahrenheit 451: “Non dirmi che hai paura”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia:

Non dirmi che hai paura (una storia vera)
di Giuseppe Catozzella
ed.Feltrinelli

Non dirmi che hai pauraSamia è una ragazzina di Mogadiscio. Ha la corsa nel sangue. Ogni giorno divide i suoi sogni con Alì, che è amico del cuore, confidente e primo, appassionato allenatore. Mentre intorno la Somalia è sempre più preda dell’irrigidimento politico e religioso, mentre le armi parlano sempre più forte la lingua della sopraffazione, Samia guarda lontano, e avverte nelle sue gambe magre e velocissime un destino di riscatto per il paese martoriato e per le donne somale. Gli allenamenti notturni nello stadio deserto, per nascondersi dagli occhi accusatori degli integralisti, e le prime affermazioni la portano, a soli diciassette anni, a qualificarsi alle Olimpiadi di Pechino. Arriva ultima, ma diventa un simbolo per le donne musulmane in tutto il mondo. Il suo vero sogno, però, è vincere. L’appuntamento è con le Olimpiadi di Londra del 2012. Ma tutto diventa difficile. Gli integralisti prendono ancora più potere, Samia corre chiusa dentro un burqa ed è costretta a fronteggiare una perdita lacerante, mentre il “fratello di tutta una vita” le cambia l’esistenza per sempre. Rimanere lì, all’improvviso, non ha più senso. Una notte parte, a piedi. Rincorrendo la libertà e il sogno di vincere le Olimpiadi. Sola, intraprende il Viaggio di ottomila chilometri, l’odissea dei migranti dall’Etiopia al Sudan e, attraverso il Sahara, alla Libia, per arrivare via mare in Italia.
Giuseppe Catozzella per mesi è entrato dentro la vita reale di Samia, e l’ha reinventata in una voce dolcissima, scrivendo un romanzo memorabile. Da quella voce, da quell’io leggerissimo che ci parla con fermezza e candore, si sciolgono la struggente vicenda di un’eroina dei nostri tempi, la sua fiaba, e insieme il suo destino.


Nuovi consigli

Sonia della Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia i seguenti titoli:

Invecchiando gli uomini piangono
di Jean Luc Seigle
Feltrinelli

seigle9 luglio 1961. Fin dalle prime ore del giorno fa un caldo micidiale. Albert è un operaio della Michelin. La moglie Suzanne si cuce i vestiti da sola. Gilles, il secondogenito, si appassiona a un romanzo di Balzac. Questa giornata particolare è anche quella dell’arrivo della televisione in casa Chassaing, comprata per vedere un reportage sulla guerra d’Algeria dove il primogenito Henri è stato mandato. Albert, un uomo comune in un’epoca di grandi trasformazioni, vede il suo mondo sgretolarsi davanti agli occhi. Riuscirà a trovare un posto nella nuova era? Riflessione sulla modernità e sul passaggio alla società dei consumi, “Invecchiando gli uomini piangono” illumina gli anni sessanta, teatro intimo e silenzioso di uno dei più grandi rivolgimenti del secolo scorso, e parla alla nostra epoca con toccante semplicità.

(Leggi la recensione su Internazionale)

Ultima paziente
di Gabriel Rolon
Piemme

l'ultima paziente.jpg

Se c’è qualcuno che conosce i meccanismi della mente, quello è Pablo Rouviot. Psicanalista molto stimato, ascoltare e interpretare il pensiero è il suo mestiere e la sua vocazione. Quando però una sera, nel suo studio di Buenos Aires, entra una giovane donna dal fascino enigmatico, Pablo è colto insolitamente alla sprovvista. Paula Vanussi è figlia di un ricco imprenditore edile molto noto e discusso, e di cui i giornali hanno da poco reso noto l’omicidio. Del delitto si è autoaccusato il fratello minore di Paula, ma la donna è intenzionata a dimostrarne l’innocenza, appellandosi alla sua capacità di intendere e di volere. Per provarla, ha bisogno del migliore sulla piazza. Dal momento in cui accetta l’incarico, Pablo viene travolto dalla vicenda e il desiderio di scoprire la verità si fa sempre più forte, fino a sfiorare l’ossessione. Ma la mente umana ha angoli bui in cui non sempre è consigliabile addentrarsi. Neanche se la verità sei abituato a guardarla dritto negli occhi.


“Zero Zero Zero” di Roberto Saviano

La Libreria Fahrenheit 451 vi segnala l’uscita dell’attesissimo nuovo libro:

Zero Zero Zero
di Roberto Saviano
ed.Feltrinelli

Da oggi disponibile!

saviano zero zero zero

La coca la sta usando chi è seduto accanto a te ora in treno e l’ha presa per svegliarsi stamattina o l’autista al volante dell’autobus che ti porta a casa… Fa uso di coca chi ti è più vicino. Se non è tuo padre o tua madre, se non è tuo fratello, allora è tuo figlio. Se non è tuo figlio, è il tuo capoufficio… Se non è lui, è l’infermiera che sta cambiando il catetere di tuo nonno e la coca le fa sembrare tutto più leggero, persino le notti. Se non è lei, è l’imbianchino che sta ritinteggiando la stanza della tua ragazza, che ha iniziato per curiosità e poi si è trovato a fare debiti. Chi la usa è lì con te. La usa il portiere del tuo palazzo, ma se non la usa lui allora la sta usando la professoressa che dà ripetizioni ai tuoi figli… Il sindaco da cui sei andato a cena. Il costruttore della casa in cui vivi, lo scrittore che leggi prima di dormire… Ma se, pensandoci bene, ritieni che nessuna di queste persone possa tirare cocaina, o sei incapace di vedere o stai mentendo. Oppure, semplicemente, la persona che ne fa uso…

Roberto Saviano è nato a Napoli nel 1979. È autore del bestseller internazionale Gomorra (Mondadori 2006), che è stato tradotto in più di cinquantalingue. Con Feltrinelli ha pubblicato nel 2011 Vieni via con me. Dall’ottobre 2006 vive sotto scorta in seguito alle minacce dei clan che ha denunciato. Zero zero zero uscirà in diciotto paesi.

Scheda


Consigli letterari per San Valentino

In occasione dell’ormai imminente San Valentino, la Libreria Fahrenheit 451 vi suggerisce un’accurata selezione di titoli:

Amori Romantici:
Miracolo a Maiorca di Sebastià Alzamora – Marcos y Marcos
Forte come l’onda è il mio amore di Francesco Zingoni – Fazi (sfoglia il libro)
Qualcosa di più dell’amore di Orlando Figes – Neri Pozza

qualcosa in piu dell'amore

Amori e indagini:
L’amore è idrosolubile di Fulvio Ervas – Marcos y Marcos
Il Minotauro di Benjamin Tammuz – e/o

il minotauro

Amore per sempre:
In viaggio contromano di Michael Zadoorian – Marcos y Marcos
L’ombelico di Giovanna di Ernest Van Der Kwast – Isbn

l'ombelico di giovanna

Amori da inseguire:
Severina di Rodrigo Rey Rosa – Feltrinelli
Guarda come ti amo di Luis Leante – Feltrinelli

guarda come ti amo

Amori di diverso orientamento sessuale:
Una traccia del mio amore di Douglas A. Martin – Indiana
Angeli da un ala soltanto di Sciltian Gastaldi – Pequod
Il profumo della cannella di Samar Yazbek – Lit

il profumo della cannella


Promozione di gennaio sui titoli Feltrinelli

Anche alla Libreria Fahrenheit 451 trovate tutti i titoli Univerale Economica Feltrinelli scontati del 25%… fino alla fine di Gennaio.

feltrinelli

 

Consulta il catalogo qui: sito Feltrinelli.