"Ci sono crimini peggiori del bruciare libri. Uno di questi è non leggerli" J.Brodsky

Due titoli riproposti da Fahrenheit 451

La Libreria Fahrenheit 451 vi ripropone due titoli, consigliati “caldamente” per la vostra estate:

Halldór Laxness,Gente indipendente
Iperborea, pagg.222

Buon romanzo dal finale commovente con fortissimo contrasto padre-figlia per tutta la sua seconda metà. Protagonista tragicomico ottuso, inflessibile e finanche crudele per quanto autosufficiente grazie allo stoicismo delle sue privazioni giornaliere.

Gente Indipendente“Era un re nel proprio regno”: ora che Bjartur ha comprato la sua terra dopo diciotto anni di umiliante lavoro per i ricchi vicini, ha vinto la prima battaglia della sua guerra d’indipendenza. Non importa se il suo podere di Sumarhus di solare non ha che il nome, se c’è più acqua che erba, se il suo cane è pulcioso, le pecore minacciate dai vermi, la moglie forse incinta di un altro, non importa se gli spiriti imperversano nella sua valle e la sua casupola di torba sorge sulle rovine delle fattorie distrutte da una strega: Bjartur non ha altri padroni che se stesso, ed è pronto a sfidare tutti i poteri, naturali e sovrannaturali, per liberarsi dai debiti e difendere la sua libertà. Cent’anni di solitudine in Islanda: l’epopea di un uomo e della sua famiglia che è la storia di un popolo all’inizio del xx secolo, ma in una realtà senza tempo, dove la natura e la magia hanno lo stesso potere malefico…

Leggi l’incipit dal sito Iperborea: PDF

– – –

Pierre Mac Orlan, Il porto delle nebbie
Adelphi, pagg.143

In una nevosa notte d’inverno della Montmartre d’inizio ‘900 cinque personaggi ospiti dal patron del Lapin Agil, si separano e tornano in balia degli eventi dopo essersi raccontati un po’ di se. Solo uno di loro, il più furbo, riuscirà a restare al mondo…

il porto delle nebbieDei cinque personaggi che il destino fa incontrare, una notte di neve, in una bettola di Mont­martre (quel Lapin Agile che solo molti anni dopo diventerà famoso), l’unica a cavarsela davvero sarà Nelly, la fille de cabaret «al tempo stesso candida e furba» che finora non ha fatto altro che passare «attraverso l’esisten­za come una foglia morta, una foglia bionda spazzata dal vento». Al termine della memorabile notte trascorsa al Lapin Agile, dove sono stati costretti ad affrontare a colpi di pistola una banda di malviventi acquattati nel buio, i quattro uomini – il giovane squattrinato che aspetta un’avventura da «acchiappare al volo», il disertore della marina coloniale, il pittore tedesco che intuisce la presenza della morte nei luoghi che dipinge e l’inquietante macellaio dalle «terribili mani» – si avvieranno tutti verso un destino variamente funesto, mentre Nelly andrà incontro alla vita con passo da «conquistatrice»…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...