"Ci sono crimini peggiori del bruciare libri. Uno di questi è non leggerli" J.Brodsky

Articoli con tag “Longanesi

Consigliato: “Ninfa Dormiente”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia la nuova uscita:

ninfa

Annunci

Consigliato: “Non ne abbiamo la più pallida idea”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia il saggio “Non ne abbiamo la più pallida idea” (Longanesi)

2019-02-26 14.20.12


Recensione: Il libro degli specchi

Per la Libreria Fahrenheit 451 una recensione di Alessandro Dosi:

E. O. CHIROVICI
IL LIBRO DEGLI SPECCHI
(Longanesi)

longanesi.pngUna piacevole sorpresa.
Intanto un complimento per l’attenzione al problema di fondo del romanzo: la verità è un assoluto oppure ognuno si tiene e porta avanti la propria?
A me ha ricordato “La verità sul caso Harry Quebert”, o, con il dovuto rispetto, “Rashomon”, proprio per le verità diverse e per il dubbio finale su cosa sia realmente accaduto.
È un romanzo noir, gestito benissimo, di qualità la scelta dei narratori che come in Rashomon sono non tanto i testimoni ma coloro che raccolgono, per vari motivi e interessi, la verità su un caso di fatto insoluto, anni dopo l’avvenimento.
Una grande capacità di costruire storie, motivazioni, carattere, taglio dei personaggi ma, soprattutto un tema, quello della memoria e dei ricordi che è il vero tema del romanzo.
A partire dalla domanda classica: qual è il tuo primo ricordo, per cui tra memoria vera, indotta e percepita, anche la verità può essere, anzi diventa, di volta in volta, vera, indotta o percepita.
Una scoperta davvero piacevole, un autore che merita tanta attenzione e che, mi auguro, avrà lo spazio ed i riconoscimenti che merita.
DA LEGGERE!

“Un impressionante primo romanzo, intelligente e ben scritto.”
The Times

“Ho letto il libro di E.O. Chirovici con la sorpresa, l’ammirazione e l’inquietudine con cui lessi il primo Paul Auster. Questo è un romanzo avvincente, impeccabile, capitale. Uno dei più belli della stagione.”
Antonio D’Orrico su Sette

“Un intreccio complesso… Ricordi imperfetti, segreti e palesi menzogne rendono difficile capire a chi poter credere davvero.”
Publisher’s Weekly

“Intrecci vertiginosi, colpi di scena e dosi da cavallo d’inquietudine e amore: non sorprende che Il libro degli specchi, del romanziere rumeno E.O. Chirovici, sia in traduzione in 38 paesi e venga già definito un classico.”
Michele Neri su Vanity Fair

“Ecco il thriller mentale che fa riflettere.”
Il Giornale

“Intelligente e sofisticato – un thriller dipinto come un quadro di Picasso. Altamente consigliato.”
Giancarlo De Cataldo su Robinson di Repubblica

“Questo romanzo d’esordio in inglese di un autore rumeno è un’intelligente e provocatoria esplorazione di quanto la memoria possa giocare strani scherzi.”
The Sunday Times


Novità: “E’ così che si uccide”

La Libreria Fahrenheit 451 vi segnala una novità Longanesi:

Mirko Zilahy
È COSÌ CHE SI UCCIDE

Un thriller potente e ammaliante. Una Roma grigia e oscura

longanesiUna Roma oscura, che offre la sua faccia più torva fatta di acciaio, ruggine e pioggia è lo sfondo di È così che si uccide, il thriller d’esordio di Mirko Zilahy. Una città in cui dominano i «mostri» urbani: il Gazometro, la centrale nucleare di Latina, il Mattatoio di Testaccio, gli ex Stabilimenti di Mira Lanza. Luoghi che diventano personaggi della storia, che hanno un’anima e una voce. In questo contesto si muovono i protagonisti: un commissario di straordinaria umanità, affiancato da una squadra in cui spiccano donne di grande acume e sensibilità, e un assassino seriale metodico, di ferocia chirurgica.

Zilahy, editor e traduttore, passa dalla parte della scrittura scegliendo il thriller: genere che gli permette di affrontare i temi che più lo interessano – amore, morte e vendetta – e di costruire una storia come una sorta di montagne russe, unendo l’alto e il basso, sempre presenti nella grande letteratura, di genere e non.

La pioggia di fine estate è implacabile e lava via ogni traccia: ecco perché la scena del crimine è un enigma indecifrabile. Chiunque abbia ucciso la donna, ancora non identificata, l’ha fatto con la cura meticolosa di un chirurgo, usando i propri affilati strumenti per mettere in scena una morte.
Enrico Mancini si è specializzato a Quantico, in crimini seriali. È un duro. Ma di recente non riesce nemmeno ad assistere alle autopsie, figuriamoci condurre un’indagine su un omicidio che ha tutta l’aria di essere rituale. Così, Mancini rifiuta il caso. Rifiuta l’idea stessa che a colpire sia un killer seriale. Anche se il suo istinto, dopo un solo omicidio, ne è certo.
L’istinto di Mancini non sbaglia: con il secondo omicidio, il commissario è costretto ad accettare l’indagine, prima che il killer mostri a tutti – soprattutto a lui – che è così che si uccide.

L’autore:
Mirko Zilahy è nato a Roma il 1 maggio 1974, dove si è laureato in Lingue e Letterature straniere con una tesi su Dracula di Bram Stoker. Si è poi spostato in Irlanda per un dottorato di ricerca sullo scrittore Giorgio Manganelli. Al Trinity College di Dublino ha insegnato lingua e letteratura italiana. In seguito ha lavorato per Fazi editore come redattore e aiuto editor della straniera nella casa editrice e come editor della narrativa straniera di Minimum Fax. Attualmente svolge attività di traduzione; ha tradotto autori come Bram Stoker, Roger Boylan, Peter Murphy e nel marzo 2014 è uscito nella sua traduzione Il Cardellino di Donna Tartt per Rizzoli (premio Pulitzer). È cultore di Letteratura inglese all’Università per Stranieri di Perugia. Vive nelle vicinanze del grande Gazometro con la compagna, Paola, e due figli. È appassionato di calcio, arti marziali, hard rock, birra scura e Irlanda.


“Matteotti vivo”, tre eventi

La Libreria Fahrenheit 451 vi segnala:

noname (1)


“La macchina dei corpi” di Warren Ellis

Massimo ci parla del libro “La macchina dei corpi” di Warren Ellis  (trad. di Massimo Gardella, Longanesi, e. 16,40)

La macchina dei corpi Warren EllisWarren Ellis, autore di romanzi, fumetti e graphic novel che hanno ispirato il film Red e Iron Man 3, nel suo ultimo libro pubblicato per Longanesi, La macchina dei corpi, mescola con maestria e con giuste dosi di humour gli schemi del poliziesco di distretto e del thriller d’azione, proponendo elementi singolari quanto all’esecuzione degli omicidi.

In uno dei giorni più neri della sua vita Joe Tallow, detective della polizia di New York, perso in una sparatoria l’affiatato amico e collega, non avrebbe mai voluto rinvenire quelle decine e decine di armi, l’una diversa dall’altra e custodite con meticolosa cura, che in breve lo faranno diventare una sorta di paria di un distretto già oberato di lavoro e a corto di mezzi e uomini.

Sopportato prima e sostenuto poi soltanto da burberi due tecnici della scientifica non così scostanti e individualisti come vogliono essere dipinti, caparbio e tenace, batterà strade e vicoli di Manhattan, per tacer del Central Park, sulle tracce di un serial killer diciamo particolare per non svelare altro al lettore.

Massimo Martinelli


Settimana della letteratura a Bobbio

La Libreria Fahrenheit 451 vi aspetta dal 19 al 24 luglio a Bobbio.

Ipotesi del male - Donato Carrisi

Mercoledì 24 luglio ore 21.15 Donato Carrisi, vincitore del Premio Bancarella 2009, presenta il suo nuovo libro – nella top ten dei libri più venduti – “L’ipotesi del male” (Ed. Longanesi), intervistato dal giornalista Maurizio Pilotti, nell’ambito della

SETTIMANA DELLA LETTERATURA
IV edizione 2013
19-24 luglio Bobbio (PC)
Edizioni Pontegobbo
Comune di Bobbio

pontegobbo

PROGRAMMA:

VENERDì 19 LUGLIO
ORE 21,00: Inaugurazione Settimana della Letteratura alla presenza delle Autorità del Comune di Bobbio.
ORE 21,15: Don Mario Poggi presenta “Da Gerberto a Silvestro II: ermeticità di nome, numeri e Croce nell’anno Mille” (Ed. Pontegobbo) di Flavio G. Nuvolone, professore emerito Département de Patristique et d’Histoire de l’Eglise Université FRIBOURG e direttore Archivum Bobiense. Sarà presente l’Autore
ORE 22,15: Valeria Natalizia presenta “La Pietra degli Dei” di Nadia Sdraiati (Ed. Pontegobbo). Il libro è ambientato in buona parte nei sotterranei di Bobbio. Sarà presente l’Autrice.

SABATO 20 LUGLIO
ORE 21,15: Proclamazione Piacentino dell’anno 2013: dott. Renato Zurla, presidente CRI Piacenza.
ORE 22: Proclamazione Vincitori del Concorso Letterario Nazionale “Pontegobbo-Città di Bobbio” VI Edizione 2013. Votazione Giuria Popolare.
Assegnazione Premio Giuria Tecnica Sezione Romanzi.

DOMENICA 21 LUGLIO
ORE 21,15: Antonio Zavattarelli, geologo, autore di alcune delle guide “Itinerari di natura ed arte” delle Ed. Pontegobbo, e Sergio Guglieri, fotografo per passione, raccontano la media e alta Val Trebbia e il suo paesaggio unico, attraverso immagini suggestive.
ORE 22,15: Fausta Mozzi legge le sue poesie in dialetto bobbiese dedicate a personaggi e situazioni locali.

LUNEDì 22 LUGLIO
ORE 21,15: Romano Repetti, segretario dell’Anpi di Piacenza, presenta “Pecorara nella bufera della Resistenza” di don Filippo Arcelloni (Ed. Pontegobbo). Intervento di don Mario Poggi.
Ore 22: Valeria Natalizia presenta “Quasi giorno, quasi casa, quasi amore” di Luigi Torreggiani (Ed. Pontegobbo), l’avventura di un Alpino che torna dalla guerra, raccontata dal nipote, 65 anni dopo. Sarà presente l’Autore.

MARTEDì 23 LUGLIO
ORE 21,15: Giorgio Lambri, giornalista di Libertà, presenta “Panico” di Lorenzo Calza, scrittore piacentino, sceneggiatore di “Julia, le avventure di una criminologa” di Sergio Bonelli Editore, e ideatore di She, celebre sul web, pubblicata dal sito Style.it della Condé Nast e da Il Fatto Quotidiano. Sarà presente l’Autore.
Ore 22,15: Momento musicale con Maddalena Scagnelli del gruppo Enerbia, dedicato al repertorio dell’Alta Val Trebbia.

MERCOLEDì 24 LUGLIO
ORE 21,15: Donato Carrisi, vincitore del Premio Bancarella 2009, presenta il suo nuovo libro nella top ten dei libri più venduti “L’ipotesi del male” (Ed. Longanesi) intervistato dal giornalista Maurizio Pilotti.
ORE 22,15: Giovanni Magistretti, promotore della riscoperta dell’antico itinerario, presenta “La Via degli Abati” di N. Mazzucco, L. Mazzucco, G. Mori (Ediz. Terre di Mezzo). Intervengono Marco Rossi, sindaco di Bobbio e mons. Piero Coletto, segretario Amici di San Colombano.

Edizioni Pontegobbo


Un Giallo e un Saggio consigliati

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia due titoli…

Per la categoria gialli-thriller:

Ipotesi del male - Donato CarrisiL’ipotesi del male
di Donato Carrisi
(Longanesi)

… Mila Vasquez è circondata dai loro sguardi. Ogni volta che mette piede nell’ufficio persone scomparse – il Limbo – centinaia di occhi la fissano dalle pareti della stanza dei passi perduti, ricoperte di fotografie. Per lei, è impossibile dimenticare chi è svanito nel nulla. Anche perché la poliziotta ha i segni del buio sulla pelle, come fiori rossi che hanno radici nella sua anima. Forse per questo Mila è la migliore in ciò che fa: dare la caccia a quelli che il mondo ha dimenticato.
Ma se d’improvviso alcuni scomparsi tornassero con intenzioni oscure?
Scheda libro

Per la categoria saggistica:

le-bugie-nel-carrelloLe bugie nel carrello, per una spesa più consapevole
di Dario Bressanini
(Chiare lettere)

Cos’è esattamente il Kamut®? Perché è meglio non mangiare troppo tonno? Le patate al selenio fanno bene alla salute? La mortadella 100 per cento naturale esiste davvero? Dopo il successo di PANE E BUGIE (Chiarelettere 2010), il libro sulla disinformazione in campo alimentare, Dario Bressanini ci accompagna tra gli scaffali di un supermercato immaginario e ci aiuta a capire cosa raccontano, e cosa nascondono, le etichette dei prodotti che acquistiamo. Scopriremo, tra l’altro, che l’equazione “naturale… buono” è uno dei pregiudizi più radicati e più usati dalla pubblicità, che un prodotto che l’etichetta descrive come a “chimica zero” i conservanti li contiene, che il prezzo di una bottiglia di vino ne influenza l’apprezzamento e che il tonno più buono non si taglia con un grissino.
Dario Bressanini è ricercatore presso il dipartimento di Scienza e alta tecnologia dell’Università dell’Insubria a Como. Cura da diversi anni il fortunato blog “Scienza in cucina”; molto seguiti i suoi interventi su ilfattoquotidiano.it. Il suo libro PANE E BUGIE, uscito nel 2010, è arrivato alla settima edizione.
Scheda libro