"Ci sono crimini peggiori del bruciare libri. Uno di questi è non leggerli" J.Brodsky

Rassegna stampa Fazi

La LibreriaFahrenheit 451 vi segnala una rassegna stampa relativa alle ultime uscite Fazi Editore:

11 gennaio 2015

«Quando lavori a un romanzo sei solo, sul set di un film non succede mai»
Elizabeth Strout

Clicca qui per l’articolo completo

«La storia ha ritmo, colpi di scena, la scrittura ha una densità psicologica altissima. Come nei romanzi tradizionali più riusciti, l’ambiente e i personaggi di contorno sono la proiezione e la cassa di risonanza della protagonista»

Luca Mastrantonio

Clicca qui per l’articolo completo

3 gennaio 2015
«Per chi, in Italia, non ha ancora avuto l’opportunità di leggerla in originale sarà una magnifica scoperta»
Roberto Bertinetti

4 gennaio 2015


«Uno di quei capolavori che ogni tanto vengono a consolarci dal passato»
Rossella Martina

Clicca qui per l’articolo completo

11 gennaio 2015

La luce in fondo al garage

«La luce che si spalanca nel finale è così forte e insperata da ribaltare le impressioni nebulose dell’incipit e le atmosfere cupe del testo. Giusta la scelta di una lingua meditativa e laboriosa, che accompagna i pensieri come un basso continuo»
Matteo Giancotti

Clicca qui per l’articolo completo

11 gennaio 2015

“Loro contro noi?
No, noi siamo loro”

«La satira non è un insulto, è un modo di relativizzare le certezze, le opinioni, le ortodossie. Quello che noi continuiamo a chiamare censura è soprattutto la tirannia dell’unico. Il racconto di guerra di questi giorni maschera l’orizzonte e occulta le gravi questioni e le responsabilità»
Christian Salmon

Clicca qui per l’articolo completo

10 gennaio 2015

«Hamsun compone una sorta di Ecclesiaste laico, testimoniando l’attaccamento alla terra e al qui-ed-ora come unico valore realmente universale»
Angelo Petrella

Clicca qui per l’articolo completo


15 gennaio 2015

«È un testo che sembra provenire da un oltre, come se gli eventi trascorsi fossero fiamme lontane, non più in grado di bruciare. Lo stile è una piuma elegante che accarezza la vita ferita. Il vecchio maestro da tutti emarginato resta sé stesso ma reclina il capo in una suprema accettazione»
Eraldo Affinati
Clicca qui per l’articolo completo

3 gennaio 2015

La rivoluzione francese:
la cosa più sorprendente e interessante accaduta nella storia universale
«Costruito con grande accuratezza documentaria su carte e testimonianze originali, il lavoro ha richiesto quasi vent’anni per arrivare alla pubblicazione. Ma l’evidente retroterra di documentazione esalta la velocità del racconto, di piglio decisamente cinematografico»

Clicca qui per l’articolo completo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...