"Ci sono crimini peggiori del bruciare libri. Uno di questi è non leggerli" J.Brodsky

Articoli con tag “Verdiana Maggiorelli

Incontro con l’autrice Verdiana Maggiorelli

Sabato pomeriggio 27 ottobre alle ore 18 Libreria Fahrenheit 451 vi invita presso Serra di Palazzo Ghizzoni Nasalli in vicolo Serafini 12 (accanto all’enoteca Renato in via Roma angolo via Cavour) per uno spettacolo dedicato al libro “Con la polvere dell’India dentro i sandali” di Verdiana Maggiorelli.

Partecipano, oltre all’autrice, Flaviano Celaschi in qualità di relatore e Giulia Stragliati e Enrica Molinaroli come danzatrici.

jijoadbfhofmjggp

Annunci

Venerdì piacentini alla Fahrenheit 451

La Libreria Fahrenheit 451 organizza Venerdì 20 giugno, durante i Venerdì piacentini aperti:

dalle ore 16 alle 23 sarà ospite Radio Popolare, per la campagna di sottoscrizione “Bella e Possibile 2014”, saranno presenti i suoi redattori ad incontrare gli ascoltatori. A tutti coloro che sottoscriveranno la loro adesione alla campagna, verrà regalata la nuova maglietta Bella e possibile.

alle ore 21.15 presentazione del libro “Il mondo sopra” con l’autore Michel Franzoso e la partecipazione di Verdiana Maggiorelli. Letture di Gabriella Carrozza.

franzoso

Il Mondo sopra (ediz.I Sognatori)
Un’impresa difficile quella di calarsi nei panni di un robot a cui è stata data l’opportunità (o la maledizione?) di pensare. Uno stile semplice e pulito, non privo di tocchi ironici e descrizioni capaci di tracciare uno scenario futuristico in poche pennellate, riesce ad evitare facili discrepanze e contraddizioni pur prendendo il punto di vista di un oggetto senza volto e senza sentimento. Ma sarà davvero senza sentimento, questo robot a cui fin dai primi passi -ovvero dalla prima programmazione- viene costantemente ricordato che non è un essere umano, ma solo un pezzo di metallo e silicio? Un essere vivente che si sente costantemente inadeguato, che non rientra in alcuna categoria, che non è pienamente accettato da nessuna comunità e che non può sentirsi davvero parte del mondo in cui è stato gettato a vivere. Facile, direi, identificarsi in questo personaggio così umano. E, per quanto sia fatto di metallo e silicio, il robot prende seriamente a cuore il suo compito di professore, anche quando si tratterà di salvare la sua allieva da una rivoluzione che potrebbe distruggere anche quel poco che è rimasto in vita del nostro mondo. Non dovrebbe mancare una riflessione sulle potenzialità costruttive e distruttive della nuova tecnologia, ma, se vi piace la fantascienza, godetevi la lettura senza impegno, superate le diffidenze iniziali, e la fine vi sembrerà fin troppo vicina!

maglietta

E questa è la maglietta di Radio Popolare.