Consigliato: “L’uomo che morì due volte”

La Libreria Fahrenheit 451 consiglia il giallo:

“L’uomo che morì due volte”
Richard Osman
(SEM)

semElizabeth, Joyce, Ron e Ibrahim – Il Club dei delitti del giovedì – sono ancora scossi dal loro primo caso risolto e non vedono l’ora di godersi un po’ di pace e tranquillità nell’elegante residence per pensionati dove vivono. Ma l’imprevisto incombe…

Elizabeth riceve la lettera di un ex collega dei Servizi Segreti che ha commesso un grosso errore e ha bisogno del suo aiuto. È stato accusato di aver rubato diamanti per milioni di sterline agli uomini sbagliati e per questo motivo è in fuga da un mafioso violento e vendicativo. Mentre i cadaveri iniziano ad accumularsi, Elizabeth arruola gli amici di sempre del Club per dare caccia a uno spietato assassino. Questa volta si scontrano con un nemico che non farebbe una piega nel mettere fuori combattimento quattro anziani…

Riusciranno i vecchi amici a risolvere l’enigma prima di diventare a loro volta vittime? E se trovassero anche i diamanti? Be’, non sarebbero un bonus gradito?

Con la seconda indagine del Club dei delitti del giovedì, Osman si conferma un autore ricco di inventiva e dalla penna godibile e divertente, con uno stile irriverente e politicamente scorretto.

Richard Osman (1970) è un presentatore televisivo, produttore, regista e scrittore inglese. Il suo esordio, Il Club dei delitti del giovedì, è stato un bestseller internazionale ed è rimasto per 22 settimane in testa alle classifiche inglesi. Questo è il suo secondo romanzo.

I commenti sono chiusi.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑