"Ci sono crimini peggiori del bruciare libri. Uno di questi è non leggerli" J.Brodsky

Articoli con tag “Amici del Po

Incontro con l’autore Michele Marziani

Venerdì sera 6/10/17 non perdete l’incontro a Monticelli d’Ongina con lo scrittore Michele Marziani che presenta il suo romanzo, basato su fatti storici, “La figlia del Partigiano O’Connor“, l’autore dialogherà con Matteo Eremo.
Sarà possibile alle ore 20 cenare con l’autore mentre alle 21,30 inizierà la presentazione.

L’incontro si tiene presso il circolo Amici del Po di Monticelli d’Ongina (PC) in via Meucci n.30 ( http://amicidelpo.eu/dove-siamo/ )

La figlia del partigiano loc

Annunci

Cena/incontro/racconto con gli autori Adelmo Cervi e Giovanni Zucca

La Libreria Fahrenheit 451 vi invita all’evento organizzato insieme al Comitato Comandante Muro e al Circolo Arci Amici del Po:

DOMENICA 30 novembre
presso circolo Arci Amici del Po, Via Tinazzo 30 Monticelli d’Ongina (PC)

IO CHE CONOSCO IL TUO CUORE.
Storia di un padre partigiano raccontata da un figlio
(edizioni Piemme)

Cena/incontro/racconto con gli autori Adelmo Cervi e Giovanni Zucca

IO CHE CONOSCO IL TUO CUORE

Programma serata:
ore 19.30 – Reading teatrale ‘Memorie di casa Cervi’ (a cura di Comitato Comandante Muro)
ore 20.00 – Cena con i prodotti della terra piacentina insieme ad Adelmo Cervi
ore 21.30 – Incontro/racconto con Adelmo Cervi e Giovanni Zucca, che ci presentano il libro ‘Io che conosco il tuo cuore. Storia di un padre partigiano raccontata da un figlio’. Con la partecipazione di Maurizio Matrone

PER INFO E PRENOTAZIONI: tel. 0523/827781


Incontro con l’autore Fabio Turchetti

La Libreria Fahrenheit 451 vi invita Mercoledì 17 settembre 2014 ore 21 – presso il circolo ARCI AMICI DEL PO di Monticelli d’Ongina (PC):

Lo scrittore musicista viaggiatore
FABIO TURCHETTI
presenta
“Nella foresta – 53 appunti di viaggio e di musica”
edito da Apostrofoeditore

Interverranno:
lo stesso autore con il Bandoneòn
il percussionista Federico Mecatti allo Hang
la critica letteraria Eugenia Tumelero

Nella forestaNella Foresta è il viaggio intimo della parola nell’essenza della musica dalla quale si genera, facendosene interprete e madre in un’interazione tra passato e presente, che si evolve in nuovi ritmi dai sapori ancestrali. È la storia dell’ uomo e di una strada, di un passo che tenta la sua orma nella memoria d’altri passi e con le note intuisce, orgoglioso ed umile, il suo volto; lo spartito di un Ulisse che varca le Colonne d’Ercole e, innamorato d’Itaca, traccia la rotta del futuro, sicuro della musica dentro di lui ad aspettarlo in un dove senza tempo. Nella Foresta è il dispiegarsi di un canto, una danza di parole e suoni che ha il sapore della pietra e del vento. “Dopo Note al margine” (effigie, 2012), Fabio Turchetti, viaggiatore-musicista cremonese, presenta il “diario di bordo” di alcuni viaggi. 53 quadri in movimento: sfondi geografici e storici carichi di emozioni che risuonano in altrettanti brani musicali; appunti per guidarci nel leggere la “profondità di campo” di composizioni quasi mai accompagnate dalle parole durante i concerti: live è solo musica.


Cena con Wu Ming 4 a Monticelli d’Ongina

La Libreria Fahrenheit 451 vi invita:

Venerdì 29 Agosto – “Un Po di cultura…”
Circolo Amici del Po  –  Monticelli d’Ongina (PC)
in collaborazione con Libreria Fahrenheit 451

A cena con… Wu Ming 4

Presentazione del nuovo libro  “L’armata dei sonnambuli” (Einaudi)

cena con l’autore  ore 20.15 (è gradita la prenotazione)
è possibile partecipare alla serata anche senza usufruire della cena, alle ore 21,30

Circolo Amici del Po, Via Meucci 30, Monticelli d’Ongina (PC) tel.0523.827781
info@amicidelpo.eu

ARMATA

WU MING
L’ARMATA DEI SONNAMBULI
EINAUDI

Il romanzo del Terrore di Wu Ming. L’opera piú ambiziosa, punto d’arrivo di un percorso ventennale.

1794. Parigi ha solo notti senza luna. Marat, Robespierre e Saint- Just sono morti, ma c’è chi giura di averli visti all’ospedale di Bicêtre. Un uomo in maschera si aggira sui tetti: è l’Ammazzaincredibili, eroe dei quartieri popolari, difensore della plebe rivoluzionaria, ieri temuta e oggi umiliata, schiacciata da un nuovo potere. Dicono che sia un italiano. Orde di uomini bizzarri riempiono le strade, scritte enigmatiche compaiono sui muri e una forza invisibile condiziona i destini, in città e nei remoti boschi dell’Alvernia. Qualcuno la chiama «fluido», qualcun altro Volontà. Guarda, figliolo: un giorno tutta questa controrivoluzione sarà tua. Ma è meglio cominciare dall’inizio. Anzi: dal giorno in cui Luigi Capeto incontrò Madama Ghigliottina.