Consigliato: “I miei piccoli dispiaceri”

La Libreria Fahrenheit 451 vi segnala: Miriam Toews I MIEI PICCOLI DISPIACERI traduzione di Maurizia Balmelli MIRIAM TOEWS con I miei piccoli dispiaceri vince il PREMIO SINBAD Premio internazionale degli editori indipendenti. Con I miei piccoli dispiaceri, Miriam Toews ha superato se stessa regalandoci uno di quei romanzi rari e stupefacenti che riempiono di commozione... Continue Reading →

Consigliato: “Millennium 4 – Quello che non uccide”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia il 4° capitolo della saga "Millennium": Millennium 4 - Quello che non uccide di David Lagercrantz (Marsilio, Giallo svezia) LISBETH SALANDER E MIKAEL BLOMKVIST SONO TORNATI Da qualche tempo Millennium non naviga in buone acque e Mikael Blomkvist, il giornalista duro e puro a capo della celebre rivista d’inchiesta, non... Continue Reading →

Consigliato: “Gli anni della leggerezza”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia, nei romanzi: Gli anni della leggerezza di Elizabeth Jane Howard (Fazi editore) La saga dei Cazalet È l’estate del 1937 e la famiglia Cazalet si appresta a riunirsi nella dimora di campagna per trascorrervi le vacanze. È un mondo dalle atmosfere d’altri tempi, quello dei Cazalet, dove tutto avviene... Continue Reading →

Consigliato: “Io, Partenope”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia: Io, Partenope di Sebastiano Vassalli ed. Rizzoli “Io, Partenope è l’ultima tappa di un viaggio che mi ha portato a vedere il mio Paese dalla parte delle radici. Ho raccontato l’Italia.” Di Giulia Di Marco esiste una storia ufficiale, che il tribunale dell’Inquisizione le ha cucito addosso nel Seicento: un’eretica, colpevole... Continue Reading →

Consigliato: “Un amore senza fine”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia il romanzo: Scott Spencer Un amore senza fine (Sellerio) Fra i romanzi più celebrati degli ultimi decenni, Un amore senza fine è forse il libro più potente che mai sia stato scritto sull’amore giovanile. Trascinante, furioso, di forte ed esplicito erotismo, racconta la storia di due ragazzi, David Axelroad e Jade... Continue Reading →

Consigliato: “Cenere” di Yrsa Sigurdardóttir

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia: "Cenere" di Yrsa Sigurdardóttir (Il Saggiatore) 22 gennaio 1973, sudovest dell'Islanda, isola di Heimaey. Un'inaspettata eruzione vulcanica investe un villaggio di pescatori. La popolazione viene evacuata in tempo, ma gran parte delle case finisce sepolta sotto strati di lava e cenere. 9 luglio 2007. Un progetto archeologico si propone... Continue Reading →

Consigliato: “I miei piccoli dispiaceri”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia: I MIEI PICCOLI DISPIACERI di Miriam Toews traduzione di Maurizia Balmelli Marcos Y Marcos - 368 pagine - 18€ “Perché ci dicono sempre che se crediamo in lui Dio risponderà alle nostre preghiere? Perché non può essere lui a fare la prima mossa?” Si è fatta conoscere nel mondo... Continue Reading →

Consigliato: “Sembrava una felicità”, NN Editore

Vi segnaliamo la nascita di una nuova casa editrice: NN editore. La partenza con due romanzi americani ci è piaciuta. Ecco la scheda (presa dal loro sito, abbiamo copiato) di quello che abbiamo letto e che ci è piaciuto: Sembrava una felicità di Jenny Offill traduttore: Francesca Novajra Sembrava una felicità è il ritratto di... Continue Reading →

Consigliato: “Giulia 1300 e altri miracoli”

Giulia 1300 e altri miracoli Fabio Bartolomei (edizioni e/o) A Diego, quarantenne traumatizzato da un lutto familiare, con un lavoro anonimo e un talento unico per le balle, accade di imbarcarsi in un’impresa al di sopra delle sue capacità, l’apertura di un agriturismo; accade che decida di farlo in società con due individui visti solo... Continue Reading →

Consigliato: “A con Zeta”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia: A con Zeta di Hakan Günday (ed. Marcos y Marcos) A con Zeta è stato proclamato “Miglior romanzo dell’anno 2011″ in Turchia ed è tradotto in diciannove lingue. C’è una bambina di nome Derdâ: deve abbandonare la scuola e il suo villaggio in Turchia per seguire a Londra un... Continue Reading →

Consigliato: “Terre selvagge” di Vassalli

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia il romanzo storico: Terre selvagge Sebastiano Vassalli (Rizzoli) Ai piedi del monte Ros, impassibile nella sua armatura di ghiacci, dimora degli dei, centro del mondo conosciuto, si estende una pianura fitta di boschi e pericoli. In questa terra a sud delle Alpi, disabitata e talmente inospitale che nel 101 a.... Continue Reading →

Consigliato: “Mrs Poe”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia il romanzo: Mrs Poe di Lynn Cullen (Neri Pozza) È il 1845 quando Frances Osgood si imbatte per la prima volta in Edgar Allan Poe. Lei è una poetessa - come scriverà in seguito Poe -"esile fino alla fragilità", l'incarnato pallido, i capelli nerissimi e lucenti. Lui - dirà Frances in... Continue Reading →

Consigliato: “Uno dei nostri”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia il romanzo: Uno dei nostri di Willa Cather (Elliot) Un libro di guerra memorabile, un romanzo di formazione in cui l’autrice svelò l’anima di un paese completamente diverso al suo interno ma accomunato da un’indefinibile spinta alla conquista. Anche se alla fine Claude Wheeler, eroe alla ricerca di se stesso, perso... Continue Reading →

Due titoli consigliati

Pietra è il mio nome di Lorenzo Beccati (Nord) Genova, 1601. La chiamano la Tunisina. La disprezzano. La temono. Ma è a lei che i genovesi si rivolgono se hanno bisogno d’aiuto. Perché quella donna sfuggente è una rabdomante: sa ritrovare gioielli rubati, persone scomparse; riesce a smascherare ladri, truffatori e assassini. Tutti credono sia la custode... Continue Reading →

Consigliato: “L’audace colpo dei quattro di Rete Maria…”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia: L'audace colpo dei quattro di Rete Maria che sfuggirono alle Miserabili Monache Marco Marsullo ed. Einaudi «Ho settantaquattro anni, un solo rene, la prostata grande come la Danimarca e un'insana, rischiosa passione per i pistacchi. Odio i giovani, com'è giusto. Ma odio anche i vecchi, sono lenti e insopportabili. Odio quei... Continue Reading →

Riproposta: “Il club degli incorreggibili ottimisti”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia come "riproposta": IL CLUB DEGLI INCORREGIBILI OTTIMISTI di Jean Michel Guenassia ed.Salani Storia di famiglia, romanzo di formazione e ritratto di un’epoca. Fenomeno letterario in Francia, dove ha venduto più di 200mila copie nel 2009, “Il Club degli incorreggibili ottimisti” (Salani, 2010), primo romanzo dell’avvocato 60enne Jean-Michel Guenassia, è ambientato negli... Continue Reading →

Consigliato: “Le luci di Pointe-Noire”

La Libreria Fahrenheit 451 consiglia: Alain Mabanckou Le luci di Pointe-Noire (editore 66thand2nd) Quarto titolo dell’autore pubblicato da 66thand2nd, Le luci di Pointe-Noire narra il ritorno di Alain Mabanckou nella sua città natale dopo ventitré anni di assenza. È il giugno del 2012 e Pointe-Noire non è più quell’Eden pieno di vita descritto in Domani avrò... Continue Reading →

Consigliato: “Fulmine”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia il romanzo: LELLO GURRADO Fulmine (Marcos y Marcos) Storia di un eroe di oggi: di un ragazzo coraggioso nato per combattere razzismo e ipocrisia. A rischio del suo amore e della sua stessa vita. Viene al mondo in automobile, nel pieno di un furibondo temporale, e Fulmine è il nome che... Continue Reading →

Consigliato: “Il sentiero dei profumi”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia il romanzo: Caboni Cristina Il sentiero dei profumi (Garzanti) Un romanzo leggero ma appassionante, che fa pensare all'importanza degli odori nella nostra vita. La storia di Elena che ha perso ogni certezza e non crede più nell’amore. Solo quando crea i suoi profumi riesce ad allontanare tutte le insicurezze. Solo avvolta... Continue Reading →

Consigliato: “Ragazza nera ragazza bianca”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia: Ragazza nera ragazza bianca di Joyce Carol Oates Joyce Carol Oates torna a indagare la doppia anima degli Stati Uniti, alle prese con i sentimenti del dopo Vietnam, con le questioni razziali e i diritti civili. Un feroce ritratto in bianco e nero di una nazione lanciata verso il progresso... Continue Reading →

Salutiamo Gabriel Garcia Marquez…

... citando uno dei più begli incipit letterari. "Molti anni dopo, di fronte al plotone di esecuzione, il colonnello Aureliano Buendia si sarebbe ricordato di quel remoto pomeriggio in cui suo padre lo aveva condotto a conoscere il ghiaccio. Macondo era allora un villaggio di venti case di argilla e di canna selvatica costruito sulla... Continue Reading →

“Dovrei essere fumo” di Patrick Fogli

Per la Libreria Fahrenheit 451, un libro recensito da Alessandro Dosi: DOVREI ESSERE FUMO di PATRICK FOGLI ed.PIEMME La prima reazione leggendo questo libro è di silenzio. Silenzio perché questo libro non è un romanzo thriller come ne scrive di solito l’autore, è una storia nella storia. Se uno ha un minimo di conoscenza e... Continue Reading →

Consigliato: “Il patto del giudice”

Per la Libreria Fahrenheit 451, un libro consigliato e recensito da Alessandro Dosi: IL PATTO DEL GIUDICE di MIMMO GANGEMI Garzanti Un romanzo crudo, concreto e, purtroppo, molto vero, troppo vero. Un affresco sulla Calabria, bellissima e triste, desolata e sofferente. (Amara terra mia, amara e bella) Un bravo autore, usa un linguaggio stimolante, ti... Continue Reading →

Due consigli da Fahrenheit 451

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia: TUTTO QUEL CHE E' LA VITA di James Salter (Guanda) Nel 1944, alla vigilia di uno degli scontri navali decisivi per la risoluzione del secondo conflitto mondiale, Philip Bowman è un sottotenente della Marina militare americana di stanza nel Pacifico. È l’esordio avventuroso di una vicenda umana che si dipana... Continue Reading →

Consigliato da Fahrenheit 451: “Non dirmi che hai paura”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia: Non dirmi che hai paura (una storia vera) di Giuseppe Catozzella ed.Feltrinelli Samia è una ragazzina di Mogadiscio. Ha la corsa nel sangue. Ogni giorno divide i suoi sogni con Alì, che è amico del cuore, confidente e primo, appassionato allenatore. Mentre intorno la Somalia è sempre più preda dell’irrigidimento politico e... Continue Reading →

Consigliato da Fahrenheit 451: “Io ci sarò”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia: Io ci sarò - Kyung-Sook Shin - Sellerio Io ci sarò è un romanzo in cui la scrittrice sudcoreana Kyung-Sook Shin racconta una storia in cui l’amicizia, la cultura e la letteratura si oppongo all’oppressione e all’assurdità della guerra. Siamo nella Corea del Sud degli anni Ottanta. In un paese... Continue Reading →

27 gennaio: Giornata della Memoria

In occasione della "Giornata della Memoria", la Libreria Fahrenheit 451 vi presenta una selezione di libri che raccontano la vergogna della storia dell’umanità: Ognuno muore solo - Hans Fallada - Sellerio €16.00 "Ognuno muore solo", ultimo romanzo (uscito postumo nel 1947) di Hans Fallada, è un documento sulla Germania nazista, oggetto oggi di ogni sorta di rivisitazione. Gli... Continue Reading →

Consigliato: “Il sole dell’avvenire”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia: Valerio Evangelisti Il sole dell'avvenire. Vivere lavorando o morire combattendo vol.1 (Mondadori - Strade Blu) Un volume che racconta da dove veniamo, un romanzo di ampio respiro sulle vicende di alcune famiglie di braccianti e contadini romagnoli, dall'epoca post-risorgimentale alle soglie del 1900. Sono storie minute, in cui si intrecciano... Continue Reading →

Consigliato da Fahrenheit 451: “Fischia il vento”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia il libro: "Fischia il vento" di Marco Sommariva edito da Sicilia Punto L Prefazione di don Andrea Gallo, non-prefazione di Gianfranco Manfredi. All'inizio del '45 sette uomini genovesi danno vita alla Brigata Walter. Dopo aver concluso con successo diverse operazioni, qualcosa va storto: durante l'assalto ad un convoglio militare, due... Continue Reading →

“La notte di Praga” di Philip Kerr

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia una novità nella sezione gialli: Philip Kerr La notte di Praga Piemme Se scruti a lungo l’abisso, anche l’abisso scruterà dentro di te. Queste parole, nell’autunno 1941, Bernie Gunther se le sente cucite addosso, e non tanto per la frequentazione pressoché quotidiana con il Male a cui lo obbliga il suo... Continue Reading →

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑