Consigliato: “Resta la polvere”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia: Sandrine Collette Resta la polvere (Edizioni e/o) Traduzione dal francese di Alberto Bracci Testasecca. Quando Rafael viene al mondo la fattoria è già un inferno: il padre se n’è da poco andato per sempre; i fratelli maggiori, i temibili gemelli Mauro e Joaquin, forti e prepotenti, odiano l’ultimo arrivato e... Continue Reading →

Consigliato: “Le nostre anime di notte”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia: Le nostre anime di notte di Kent Haruf (NNeditore) Il libro più dolce della stagione, per mandare a quel paese chi ti giudica senza conoscerti a fondo, per pensare a se stessi senza esser egoisti, per amare in modo inconsueto: imperdibile. È nella cittadina di Holt, Colorado, che un giorno Addie... Continue Reading →

Consigliato: “L’ultimo amore di Baba Dunja”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia: L'ULTIMO AMORE DI BABA DUNJA di Alina Bronsky (ed. Keller) Una grande storia sulle persone, sul coraggio, sulla loro forza. Alla fine del romanzo avrei voluto abbracciare il libro (WDR) Baba Dunja è tornata a casa. Le radiazioni nucleari non le hanno impedito di rimettere piede per prima nel paese natio... Continue Reading →

Consigliato: “Una vita come tante”

La Libreria Fahrenheit 451 consiglia: Hanya Yanagihara Una vita come tante (ed. Sellerio) Per questo libro possiamo applicare la formula SODDISFATTI O RIMBORSATI! 1104 pagine e alla fine direte di questo romanzo “vorrei che fosse più lungo”. E' uno dei più bei libri del 2016, vasto come un romanzo ottocentesco, brutale e modernissimo per i suoi... Continue Reading →

Consigliato: “Peperoncino”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia: Peperoncino di Alain Mabanckou (edizioni 66thand2nd, traduzione di Filippo D'Angelo) Sarà il libro di FAHR&CLUB (gruppo di lettura della Fahrenheit 451) del 7 marzo Un toccante romanzo di formazione, in cui lo scrittore congolese «affronta, senza averne l’aria, alcuni dei tabù africani. Dietro la leggerezza, la gravità». (L'Express) Tokumisa Nzambe... Continue Reading →

Consigliato: Io non mi chiamo Miriam

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia: Io non mi chiamo Miriam di Majgull Axelsson ed. Iperborea «Io non mi chiamo Miriam», dice di colpo un’elegante signora svedese il giorno del suo ottantacinquesimo compleanno, di fronte al bracciale con il nome inciso che le regala la famiglia. Quella che le sfugge è una verità tenuta nascosta... Continue Reading →

Consigliato: “Shaft”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia: SHAFT di Ernest Tidyman edizioni Sur John Shaft ha ventotto anni, la pelle nera e una licenza di detective privato. Schivando i mille pericoli di una New York ribollente e ringhiosa, si muove sicuro tra la sua abitazione nel Village, il suo quartier generale in Times Square e il letto... Continue Reading →

Lo strano manoscritto trovato in un cilindro di rame

La Libreria Fahrenheit 451 condivide l'entusiasmo di questo articolo per "Lo strano manoscritto trovato in un cilindro di rame" di James de Mille (ed. Marcos y Marcos) comparso sulla Domenica del Sole 24 Ore:    

Consigliato: “Ancòra” di H. Günday

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia: Hakan Günday ANCÓRA (Marcos y Marcos) traduzione di Fulvio Bertuccelli E più di tutto mi irritavano i loro sogni! Perché ero in grado di percepirli! Tutti quei sogni di una vita felice in un paese lontano! Quei sogni disgustosi che, indipendentemente dalla mia volontà, finivano per contagiarmi! Una volta... Continue Reading →

Consigliato: “Il pazzo dello zar”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia: Il pazzo dello zar di Jaan Kross (Iperborea) La storia del barone Timo che si ribella per l’amore e la libertà metafora del difficile rapporto tra i baltici e la potente Russia Dopo nove anni di prigionia nella fortezza di Schlüsselburg, il barone Timo von Bock, dichiarato pazzo, viene... Continue Reading →

Consigliato: “I miei piccoli dispiaceri”

La Libreria Fahrenheit 451 vi segnala: Miriam Toews I MIEI PICCOLI DISPIACERI traduzione di Maurizia Balmelli MIRIAM TOEWS con I miei piccoli dispiaceri vince il PREMIO SINBAD Premio internazionale degli editori indipendenti. Con I miei piccoli dispiaceri, Miriam Toews ha superato se stessa regalandoci uno di quei romanzi rari e stupefacenti che riempiono di commozione... Continue Reading →

Consigliato: “Millennium 4 – Quello che non uccide”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia il 4° capitolo della saga "Millennium": Millennium 4 - Quello che non uccide di David Lagercrantz (Marsilio, Giallo svezia) LISBETH SALANDER E MIKAEL BLOMKVIST SONO TORNATI Da qualche tempo Millennium non naviga in buone acque e Mikael Blomkvist, il giornalista duro e puro a capo della celebre rivista d’inchiesta, non... Continue Reading →

Consigliato: “Gli anni della leggerezza”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia, nei romanzi: Gli anni della leggerezza di Elizabeth Jane Howard (Fazi editore) La saga dei Cazalet È l’estate del 1937 e la famiglia Cazalet si appresta a riunirsi nella dimora di campagna per trascorrervi le vacanze. È un mondo dalle atmosfere d’altri tempi, quello dei Cazalet, dove tutto avviene... Continue Reading →

Consigliato: “Io, Partenope”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia: Io, Partenope di Sebastiano Vassalli ed. Rizzoli “Io, Partenope è l’ultima tappa di un viaggio che mi ha portato a vedere il mio Paese dalla parte delle radici. Ho raccontato l’Italia.” Di Giulia Di Marco esiste una storia ufficiale, che il tribunale dell’Inquisizione le ha cucito addosso nel Seicento: un’eretica, colpevole... Continue Reading →

Consigliato: “Un amore senza fine”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia il romanzo: Scott Spencer Un amore senza fine (Sellerio) Fra i romanzi più celebrati degli ultimi decenni, Un amore senza fine è forse il libro più potente che mai sia stato scritto sull’amore giovanile. Trascinante, furioso, di forte ed esplicito erotismo, racconta la storia di due ragazzi, David Axelroad e Jade... Continue Reading →

Consigliato: “Cenere” di Yrsa Sigurdardóttir

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia: "Cenere" di Yrsa Sigurdardóttir (Il Saggiatore) 22 gennaio 1973, sudovest dell'Islanda, isola di Heimaey. Un'inaspettata eruzione vulcanica investe un villaggio di pescatori. La popolazione viene evacuata in tempo, ma gran parte delle case finisce sepolta sotto strati di lava e cenere. 9 luglio 2007. Un progetto archeologico si propone... Continue Reading →

Consigliato: “I miei piccoli dispiaceri”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia: I MIEI PICCOLI DISPIACERI di Miriam Toews traduzione di Maurizia Balmelli Marcos Y Marcos - 368 pagine - 18€ “Perché ci dicono sempre che se crediamo in lui Dio risponderà alle nostre preghiere? Perché non può essere lui a fare la prima mossa?” Si è fatta conoscere nel mondo... Continue Reading →

Consigliato: “Sembrava una felicità”, NN Editore

Vi segnaliamo la nascita di una nuova casa editrice: NN editore. La partenza con due romanzi americani ci è piaciuta. Ecco la scheda (presa dal loro sito, abbiamo copiato) di quello che abbiamo letto e che ci è piaciuto: Sembrava una felicità di Jenny Offill traduttore: Francesca Novajra Sembrava una felicità è il ritratto di... Continue Reading →

Consigliato: “Giulia 1300 e altri miracoli”

Giulia 1300 e altri miracoli Fabio Bartolomei (edizioni e/o) A Diego, quarantenne traumatizzato da un lutto familiare, con un lavoro anonimo e un talento unico per le balle, accade di imbarcarsi in un’impresa al di sopra delle sue capacità, l’apertura di un agriturismo; accade che decida di farlo in società con due individui visti solo... Continue Reading →

Consigliato: “A con Zeta”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia: A con Zeta di Hakan Günday (ed. Marcos y Marcos) A con Zeta è stato proclamato “Miglior romanzo dell’anno 2011″ in Turchia ed è tradotto in diciannove lingue. C’è una bambina di nome Derdâ: deve abbandonare la scuola e il suo villaggio in Turchia per seguire a Londra un... Continue Reading →

Consigliato: “Terre selvagge” di Vassalli

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia il romanzo storico: Terre selvagge Sebastiano Vassalli (Rizzoli) Ai piedi del monte Ros, impassibile nella sua armatura di ghiacci, dimora degli dei, centro del mondo conosciuto, si estende una pianura fitta di boschi e pericoli. In questa terra a sud delle Alpi, disabitata e talmente inospitale che nel 101 a.... Continue Reading →

Consigliato: “Mrs Poe”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia il romanzo: Mrs Poe di Lynn Cullen (Neri Pozza) È il 1845 quando Frances Osgood si imbatte per la prima volta in Edgar Allan Poe. Lei è una poetessa - come scriverà in seguito Poe -"esile fino alla fragilità", l'incarnato pallido, i capelli nerissimi e lucenti. Lui - dirà Frances in... Continue Reading →

Consigliato: “Uno dei nostri”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia il romanzo: Uno dei nostri di Willa Cather (Elliot) Un libro di guerra memorabile, un romanzo di formazione in cui l’autrice svelò l’anima di un paese completamente diverso al suo interno ma accomunato da un’indefinibile spinta alla conquista. Anche se alla fine Claude Wheeler, eroe alla ricerca di se stesso, perso... Continue Reading →

Due titoli consigliati

Pietra è il mio nome di Lorenzo Beccati (Nord) Genova, 1601. La chiamano la Tunisina. La disprezzano. La temono. Ma è a lei che i genovesi si rivolgono se hanno bisogno d’aiuto. Perché quella donna sfuggente è una rabdomante: sa ritrovare gioielli rubati, persone scomparse; riesce a smascherare ladri, truffatori e assassini. Tutti credono sia la custode... Continue Reading →

Consigliato: “L’audace colpo dei quattro di Rete Maria…”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia: L'audace colpo dei quattro di Rete Maria che sfuggirono alle Miserabili Monache Marco Marsullo ed. Einaudi «Ho settantaquattro anni, un solo rene, la prostata grande come la Danimarca e un'insana, rischiosa passione per i pistacchi. Odio i giovani, com'è giusto. Ma odio anche i vecchi, sono lenti e insopportabili. Odio quei... Continue Reading →

Riproposta: “Il club degli incorreggibili ottimisti”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia come "riproposta": IL CLUB DEGLI INCORREGIBILI OTTIMISTI di Jean Michel Guenassia ed.Salani Storia di famiglia, romanzo di formazione e ritratto di un’epoca. Fenomeno letterario in Francia, dove ha venduto più di 200mila copie nel 2009, “Il Club degli incorreggibili ottimisti” (Salani, 2010), primo romanzo dell’avvocato 60enne Jean-Michel Guenassia, è ambientato negli... Continue Reading →

Consigliato: “Le luci di Pointe-Noire”

La Libreria Fahrenheit 451 consiglia: Alain Mabanckou Le luci di Pointe-Noire (editore 66thand2nd) Quarto titolo dell’autore pubblicato da 66thand2nd, Le luci di Pointe-Noire narra il ritorno di Alain Mabanckou nella sua città natale dopo ventitré anni di assenza. È il giugno del 2012 e Pointe-Noire non è più quell’Eden pieno di vita descritto in Domani avrò... Continue Reading →

Consigliato: “Fulmine”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia il romanzo: LELLO GURRADO Fulmine (Marcos y Marcos) Storia di un eroe di oggi: di un ragazzo coraggioso nato per combattere razzismo e ipocrisia. A rischio del suo amore e della sua stessa vita. Viene al mondo in automobile, nel pieno di un furibondo temporale, e Fulmine è il nome che... Continue Reading →

Consigliato: “Il sentiero dei profumi”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia il romanzo: Caboni Cristina Il sentiero dei profumi (Garzanti) Un romanzo leggero ma appassionante, che fa pensare all'importanza degli odori nella nostra vita. La storia di Elena che ha perso ogni certezza e non crede più nell’amore. Solo quando crea i suoi profumi riesce ad allontanare tutte le insicurezze. Solo avvolta... Continue Reading →

Consigliato: “Ragazza nera ragazza bianca”

La Libreria Fahrenheit 451 vi consiglia: Ragazza nera ragazza bianca di Joyce Carol Oates Joyce Carol Oates torna a indagare la doppia anima degli Stati Uniti, alle prese con i sentimenti del dopo Vietnam, con le questioni razziali e i diritti civili. Un feroce ritratto in bianco e nero di una nazione lanciata verso il progresso... Continue Reading →

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑