Consigliato: “Un bacio prima di morire”

La Libreria Fahrenheit 451 consiglia… a chi ama le storie alla Hitchcock:

“Un bacio prima di morire”
di Ira Levin
(SUR)

surI destini di una ricca famiglia newyorkese e di un arrampicatore sociale piacente e spregiudicato si intrecciano quando Dorothy, la figlia più giovane del magnate del rame Leo Kingship, si innamora di un compagno d’università di qualche anno più grande. Qualcosa va storto, però, perché Dorothy resta incinta prima del matrimonio, e i due ragazzi sono costretti a rivedere i loro piani per il futuro. Quello che Dorothy non sa è che i piani del suo fidanzato sono già fin troppo dettagliati, e inclinano pericolosamente dalla parte del denaro più che da quella dell’amore…

Un bacio prima di morire è il primo romanzo nato dalla penna (e dal genio) di Ira ­Levin, l’autore di Rosemary’s Baby. Accolto alla sua pubblicazione, nel 1953, dagli elogi del New York Times e del New Yorker, fu premiato l’anno seguente con un prestigioso Edgar Allan Poe Award; nel corso degli anni la sua perfetta trama «hitchcockiana» ha ispirato due fortunate trasposizioni cinematografiche, la più recente, nel 1991, con Matt ­Dillon, Sean Young e Max von Sydow.

“Levin coniuga un grande talento per la narrazione pura con brillanti stratagemmi da romanzo giallo che reggono il confronto con quelli di Ellery Queen e Agatha Christie.” The New York Times.

I commenti sono chiusi.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑